Algeria e Marocco: “fratelli coltelli” sull'orlo della guerra
Uno spettro di guerra si aggira per il Maghreb; tuttavia non si tratta di uno spettro evanescente e lontano dato che, da qualche tempo a questa parte, le relazioni tra Marocco ed...
Leggi
Non solo Europa: il Trattato del Quirinale letto da Parigi
Nel maggio 2017 Emmanuel Macron era l’uomo del momento. Appena eletto all’Eliseo, l’ex banchiere francese era visto da molti euroentusiasti come l’ancora di salvataggio di un’...
Leggi
Turcofoni ma non turchi. I limiti del turchismo in Maghreb e oltre
Ogni impero lascia una presenza di sé dopo il proprio dissolvimento. Nelle sue province molto spesso sono tracce materiali più che spirituali, mentre per l’ex ceppo dominante si...
Leggi
Il venerdì nero della variante Omicron: qualcosa che nessuno ha ancora scritto in Italia
La nuova variante sudafricana B.1.1.5291 ha messo in croce le borse mondiali nella giornata del Black Friday, rendendo venerdì 26 novembre 2021 quanto mai “nero”. Ma, in...
Leggi
Libia: sabbia e voti
La Libia è un’invenzione, a partire dal nome. Anche per gli Ottomani accedere all’entroterra significava varcare un limes preciso, voleva dire dover affrontare i leones a guardia...
Leggi
Isis: l'altro virus
Negli ultimi anni l’audience occidentale è stata saturata da termini mediorientali, e attirata in una realtà complessa, dinamica, pervasiva. Il problema è consistito nel non...
Leggi
Le due facce dell’atteggiamento turco
La settimana scorsa abbiamo parlato dell’aggressiva postura turca in politica estera e, in particolare, sul Mar di Levante, dove stanno confluendo enormi interessi economici...
Leggi
Arabia Saudita e Iran: la strana coppia
L’equilibrio di potenza non è elemento geopolitico compatibile con l’area del Golfo Persico; quelli che furono i due pilastri mediorientali di contenimento sovietico di Nixon,...
Leggi
4 novembre: festa nazionale e la geopolitica degli italiani
Gli italiani, intesi come collettività nazionale, non hanno un’autocoscienza geopolitico-strategica e la festa...
Leggi
L’aggressiva politica marittima turca destabilizza il Mediterraneo
Le recenti minacce turche di espulsione di dieci Ambasciatori1, “colpevoli” di aver firmato un appello per la...
Leggi
Quanto (non) pesa nella percezione araba il ritiro americano dall'Afghanistan
Molti commentatori hanno ritenuto che il mal gestito ritiro statunitense dall’Afghanistan preludesse ad uno dall’Iraq (...
Leggi
La Russia ha una visione strategica per il Mar Nero, l’Occidente no
Negli anni Quaranta del Noveceno Nicholas John Spykman elaborava il concetto di «rimland»1 la fascia “semipermeabile”...
Leggi
Crisi Nato-Russia: molto rumore per nulla
Politica ed interessi continuano a correre senza curarsi delle pandemie; è il caso della rottura delle relazioni tra...
Leggi
Indo Pacifico: la guerra non attende
La storia può essere vista da molteplici angolazioni; se per Churchill l’agosto del 1948 segna, perdendo l’India, l’...
Leggi
Cortine di ferro e di gas
La Storia, quella vera, non quella della conta dei bossoli, ha ripreso a correre ovunque, seguendo il tracciato...
Leggi
Vi spiego perché da 600 giorni, Xi Jinping non esce dalla Cina
Il 22 marzo 2013 era appena iniziata l’era di Xi Jinping, da poco eletto segretario del partito comunista cinese (PCC)...
Leggi
Nel nome dei padri
L'11 settembre del 2001, il mondo è cambiato per sempre. Tuttavia in questi giorni nei quali la comunità internazionale...
Leggi
Requiem per la terra d'Occidente
Il fluire della storia è costante, a prescindere da ciclicità più o meno deterministiche o da inedite forme di...
Leggi
Vent'anni dopo
No, non si tratta del bellissimo e famoso romanzo centrale della trilogia di Alexandre Dumas sui tre moschettieri, ma...
Leggi
Afghanistan: game over?
Come recita un adagio pashtun1, c’è chi ha tempo e chi solo un orologio per controllarlo. Al netto di quanto si è...
Leggi

Pagine