Dove va l’Unione Europea?
La riflessione strategica dell’UE è sempre andata avanti con difficoltà, per effetto della spesso diversa visione dei suoi membri. Tuttavia, le posizioni si sono avvicinate in...
Leggi
Al Zawahiri, fine di un re tra le fiamme dell'inferno
Al Qaeda perde la sua mente più sottile; come in un romanzo di Tom Clancy, al Zawahiri è stato eliminato dai 2 missili Hellfire lanciati da un drone. Queste righe non intendono...
Leggi
Se il riarmo dell'Ungheria e della Serbia minaccia la pace in Europa
Nel corso delle due precedenti analisi abbiamo parlato prima della figura del primo ministro dell'Ungheria, Viktor Mihály Orbán, e di come egli sia riuscito de facto a sovvertire...
Leggi
Rivali e partners in acque difficili
India e Cina sono le due maggiori potenze asiatiche e tra i paesi più importanti del mondo. Le loro relazioni sono complesse e difficili. Nonostante le forze armate delle due...
Leggi
Afghanistan: dal rapporto ONU la situazione dopo dieci mesi di governo talebano
Nella primavera dello scorso anno Stati Uniti, Regno Unito e NATO avevano annunciato il ritiro delle truppe dal suolo afghano. L’Italia alla fine di giugno aveva completato il...
Leggi
Le incertezze di un impero immaturo
Fermo restando che le relazioni internazionali, per loro stessa natura, non possono vivere momenti di stasi, non c’è dubbio che quanto si sta manifestando adesso mette in evidenza...
Leggi
Demografia e Potenza: quale futuro per l'Ungheria?
Nel corso della nostra precedente analisi avevamo parlato di come il leader del partito politico Fidesz, Viktor Mihály Orbán, avesse col passare degli anni creato un sistema di...
Leggi
Sri Lanka: ennesima vittima dello Scrooge pechinese
Nelle relazioni internazionali è opportuno lasciar sedimentare gli avvenimenti; il rischio dei rilanci ad effetto senza alcuna analisi, è quello di imprimere immagini e sensazioni...
Leggi
Draghi in Algeria: una lezione di geopolitica
Draghi e una folta delegazione di ministri - una mezza dozzina - si apprestano a concludere un gran numero di accordi...
Leggi
Regno "Unito"? Le incerte prospettive dell’(ex) Impero britannico
I drammatici tempi umani - e dunque intrinsecamente geopolitici - che le collettività e le potenze che esprimono stanno...
Leggi
Sahel e dintorni: effetto domino?
La fine della missione francese ‘Barkhane’ in Mali (seguita da presso da quella della operazione multinazionale di...
Leggi
L’Italia di fronte alla sfida del grano
È ormai evidente come la guerra in Ucraina sia anche una guerra per le risorse alimentari di quel Paese. Tra tutte, i...
Leggi
La Turchia: un partner dell’Italia al centro di tutti i giochi di potere nel Medio Oriente
Mario Draghi ha parlato della Turchia come principale partner commerciale dell’Italia nella regione che comprende Medio...
Leggi
Fuoco e guerra dalle acque del Levante
Il Mediterraneo si presta ancora una volta a fare da sfondo ideale per chi intende spostare l’attenzione dall’Ucraina;...
Leggi
Luce verde a Finlandia e Svezia nella NATO. Cosa voleva Erdogan e per noi cosa significa?
Come era ampiamente prevedibile, nel corso del Summit dei capi di Stato e di Governo NATO di Madrid, Finlandia e Svezia...
Leggi
Il Giappone è tornato!
La situazione internazionale evolve con rapidità e non c’è Paese che non debba adeguarsi. In un’area naturalmente...
Leggi
America ed Asia: due continenti, le medesime difficoltà
La visita del ministro degli esteri cinese, Wang Yi, che nella seconda metà di maggio ha toccato diversi piccoli stati...
Leggi
La sindrome cinese delle 3 T
Il focus dell’attenzione geopolitica non può essere fisso; dramma ucraino a parte, l’Asia continua a suscitare più di...
Leggi
L’India guarda verso il mare
La votazione all’Assemblea dell’ONU della mozione di condanna dell’aggressione della Russia ai danni dell’Ucraina ha...
Leggi
La guerra del grano: ulteriore arma per nuovi scenari geopolitici
Le guerre non si combattono solo sul campo di battaglia ma anche sui campi agricoli. Il mondo sta assistendo a un...
Leggi

Pagine