USA e Giordania ammassano centinaia di mezzi corazzati al confine con la Siria. Imminente l'invasione di terra

(di Giampiero Venturi)
09/05/17

Droni siriani hanno fotografato al confine siro-giordano una grande concentrazione di carri armati e veicoli blindati. Fonti di intelligence siriana parlano di più di 400 mezzi, ammassati nella base giordana di Zarqa a soli 40 chilometri dal confine con la Siria.

I carri (con ogni probabilità parte dei 300 M60 di cui dispone nelle varie versioni l'esercito reale giordano), i veicoli da combattimento e i trasporto truppe, affiancherebbero una non meglio quantificata task force USA, destinata al sud della Siria, nell’area che a est delle alture del Golan, arriverebbe fino al posto di confine siro-iracheno di Al-Tanf.

La probabile invasione da sud sarebbe legata alle ultime evoluzioni sul terreno in Siria. Da fine aprile 2017, l’ISIS è allo sbando su tutto il quadrante meridionale, mettendo a rischio anche le proprie posizioni intorno alla città assediata di Deir Ezzor. La ritirata dei terroristi del Califfato sarebbe seguita da un rincalzo dei ribelli (di cui molti islamisti) della galassia del Free Syrian Army (armato dall'Occidente), che ne occuperebbero le postazioni abbandonate.

L’esercito regolare siriano e i suoi alleati, impegnati nell’offensiva da Palmira verso est, proprio in questi giorni stanno intensificando gli attacchi lungo l’asse della autostrada n.2, arteria internazionale che porta a Baghdad. L’obiettivo di Damasco sarebbe proprio contrastare la sostituzione dell’ISIS con miliziani ribelli. Le truppe siriane hanno appena conquistato Sabaa Byar, a 100 km dal posto d confine siro-iracheno di Al Waleed. La posizione è strategica perché, lungo tutta la regione sassosa e desertica del sud, è l’ultimo snodo prima della frontiera con la Giordania, verso cui non ci sono strade.

La concentrazione di truppe giordano-americane segnalata oltre confine, sarebbe il preludio ad un ingresso in Siria imminente, il cui obiettivo sarebbe aiutare l’FSA ed evitare il ripristino dell’autorità di Damasco lungo tutto il fronte sud.

(foto: SAA/AMN)

Leggi anche:

Truppe Usa e giordane nel sud della Siria

rheinmetal defence