Operazione Atalanta, nave Libeccio rientra alla base

26/02/14

Dopo 5 mesi di permanenza nelle acque del Corno d’Africa e dell’Oceano Indiano, impegnata nella operazione antipirateria Atalanta, oggi la fregata Libeccio ha fatto ritorno alla base navale di La Spezia.

La nave, al comando del capitano di fregata Stefano Calvetti, partita da La Spezia lo scorso 6 ottobre, con un equipaggio di 238 marinai, tra uomini e donne, ha contribuito al contrasto della pirateria, fenomeno oramai in calo proprio grazie alla sorveglianza ed alla presenza delle navi militari nel Golfo di Aden e nell'Oceano Indiano.

Più di ottomila mercantili monitorati e assistiti, un soccorso al largo delle coste dello Yemen, assistenza medica fornita alle piccole imbarcazioni nei pressi della Somalia e anche supporto umanitario ad uno degli orfanotrofi di Dar es Salaam in Tanzania. Queste le attività portate a termine dalla fregata della nostra Marina.

Ad attendere il Libeccio in banchina, le famiglie dei nostri marinai, il comandante in capo della Squadra Navale, ammiraglio di Squadra Filippo Maria Foffi, il comandante del Secondo Gruppo Navale Italiano, contrammiraglio Francesco Sollitto e la banda del dipartimento militare marittimo dell'Alto Tirreno diretta dal maestro 1° maresciallo luogotenente Lino Villella.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence