Il cacciatorpediniere Luigi Durand de La Penne a Londra

09/08/14

La mattina del 7 agosto Londra ha accolto il cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne, comandato dal capitano di vascello Ostilio de Majo.

Siamo sul Tamigi, nel cuore pulsante della ‘city’, dove prosegue la campagna d’istruzione degli 89 allievi prima classe dell’Accademia Navale. Una tappa importante che vede i giovani cadetti, giunti al giro di boa. È trascorso quasi un mese dalla partenza da Livorno e la data del rientro in Italia, prevista per il 30 agosto, si avvicina.

L’arrivo nella capitale del Regno Unito è stato caratterizzato dalla entusiasmante e suggestiva risalita del Tamigi, che ha portato il cacciatorpediniere sino al West India Docks, bacino realizzato nei primi anni del 1800, in un periodo di massima espressione per il commercio dell’impero britannico. Le acque del fiume londinese sono state il teatro d’esercitazione, studio e impegno, per i giovani cadetti alle prese con la navigazione di precisione.

Dopo Lisbona, la campagna continua nel segno dei porti fluviali caratterizzati da correnti molto forti ed elevate escursioni di marea, che hanno richiesto competenza e precisione per le manovre di ormeggio e disormeggio sul Tago prima, e sul Tamigi poi. La navigazione fluviale è perciò un momento molto importante per gli allievi e costituisce un’occasione formativa unica inserendosi nell’insieme di attività che hanno lo scopo di consolidare e accrescere l’interesse, la motivazione e la professionalità di ciascuno dei giovani futuri ufficiali.

Nave Durand de la Penne sosterà nella capitale britannica fino al 13 agosto, quando mollerà gli ormeggi per fare rotta verso Malaga, tornando nel mare Mediterraneo.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence