Alexa, Intelligenza Artificiale e buon senso

(di Alessandro Rugolo)
03/01/22

Ci si potrebbe chiedere cosa significa "buon senso", magari cercando una definizione sul dizionario Treccani, da cui si avrebbe: "Capacità naturale, istintiva, di giudicare rettamente, soprattutto in vista delle necessità pratiche: un uomo pieno di b.; anche in esclam., un po’ di b., che diamine!..."

Ma probabilmente al giorno d'oggi non aiuterebbe, almeno questo mi vien da pensare leggendo i titoli di giornale di questo fine d'anno 2021:

- Forbes, 28 dicembre 2021: "A Crisis Is Averted After Amazon’s Alexa Tells Child About Lethal Viral Challenge", di Edward Segal;

- Bleeping Computer, 28 dicembre 2021: "Amazon Alexa slammed for giving lethal challenge to 10-year-old girl", di Ax Sharma;

- The Guardian, 29 dicembre 2021: "Amazon’s Alexa device tells 10-year-old to touch a penny to a live plug socket";

- CNBC, 29 dicembre 2021: "Amazon’s Alexa assistant told a child to do a potentially lethal challenge", di Sam Shead;

- CyberNews, 28 dicembre 2021: "Amazon's Alexa tasked a 10-year-old with a lethal challenge", di Vilius Petkauskas.

Per coloro che non vogliono o non possono leggere in inglese, il riassunto è presto fatto: il 26 dicembre una mamma, Kristin Livdhal, ha twittato che la sua bambina di dieci anni ha chiesto ad Alexa di proporle una sfida e Alexa ha risposto di aver trovato sul web (su ourcommunitynow.com) una sfida molto semplice: "inserisci per metà corsa un caricabatteria di un telefono in una presa di corrente e poi tocca i poli scoperti con una moneta"Attenzione, non fatelo! Potrebbe essere pericoloso!

Il tweet, neanche a dirlo, ha sollevato un'ondata di polemiche (e una montagna di like) e tante persone hanno forse realizzato che l'Intelligenza Artificiale di Alexa potrebbe essere pericolosa e questa è una cosa buona, magari qualcuno ricomincia ad usare il cervello!

Anche io leggendo la notizia mi sono stupito. Infatti quando avevo quattro o cinque anni, per gioco, senza che nessuno me lo suggerisse, ho infilato le dita in una presa di corrente e la cosa non è stata piacevole anche se per fortuna senza conseguenze. Attenzione, non fate neanche questo! Potrebbe essere pericoloso!

Da allora sono passati un bel po' di anni e in diverse occasioni mi sono affidato al buon senso e in linea di massima le cose sono andate bene, vi faccio alcuni esempi:

- ho evitato di inserire la testa nel forno per asciugare i capelli, ho pensato infatti che mi sarei potuto bruciare i capelli;
- ho evitato di fermare una macchina in movimento mettendomi in mezzo alla strada, e ancor più incredibilmente ho evitato di far guidare la mia macchina ad un bambino piccolo, pensando che magari avrei potuto provocare qualche incidente;
- ho evitato di lasciare un'arma carica in cucina, dove magari mio figlio avrebbe potuto trovarla e per errore farsi del male;
- ho evitato di asciugarmi i capelli col fon mentre stavo ancora a mollo nella vasca da bagno...

Ecco, vi sarete chiesti perché tutti questi esempi di semplice buon senso, la risposta è semplice: perché anche il buon senso va aggiornato con il cambiare della società, fino ad includervi la necessità di evitare di lasciare i bambini alla mercé di strumenti digitali che non conosciamo e non capiamo, esattamente come occorre evitare di lasciare un flacone di medicinali a portata dei bambini, perché questo può essere P E R I C O L O S O !!!!

Un'ultima cosa: la tecnologia non è buona ne cattiva di per se, dipende solo da come noi (esseri umani dotati di buon senso) la utilizziamo.

Buon 2022 a tutti!

Per approfondire:

rheinmetal defence