Gli atleti dell'Esercito si fanno valere nei campionati nazionali

10/02/14

Importanti risultati nazionali conseguiti ai campionati italiani di scherma, tuffi, pentathlon moderno ed atletica leggera, svoltisi, rispettivamente, ad Udine, Roma-Campagnano, Trieste ed Ancona.

Al Pala “Ovidio Bernes” di Udine, il Caporal Maggiore Martina Criscio si aggiudica il titolo di campionessa italiana giovani di scherma, nella specialità della sciabola, mentre nel capoluogo e periferia romana, il Caporal Maggiore Scelto Lavinia Bonessio ed il Caporale Valerio Grasselli, conquistano entrambi la medaglia d’argento ai nazionali open di pentathlon moderno, rispettivamente nella categoria, senior e junior.

A Trieste invece, la Sezione tuffi del Centro Sportivo Esercito, porta a casa un bottino di 1 oro, 1 argento e 3 bronzi. A laurearsi campionessa italiana è stata il Primo Caporal Maggiore Noemi Batki nella piattaforma da 10 mt, mentre l’argento è arrivato dal Caporal Maggiore Giovanni Tocci nel trampolino da 3 mt, quest’ultimo autore altresì di un bronzo nel trampolino da 1 mt.I restanti bronzi invece, sono andati al Caporal Maggiore Elena Bertocchi, nel trampolino da 1 e 3 mt.

Nel campionato nazionale junior e promesse di atletica leggera, svoltosi ad Ancona, il Caporal Maggiore Irene Baldessari, conquista la medaglia d’oro, sia nella prova degli 800 che in quella dei 1500, mentre il Caporale Ekeh Udochi, al suo esordio con i colori dell’Esercito, ottiene la medaglia di bronzo nella gara dei 60 mt piani.

A Firenze, in occasione della 1^ prova di qualificazione del campionato A1 di ginnastica, il Caporal Maggiore Elisabetta Preziosa ed il Caporale Giorgia Campana, si piazzano, rispettivamente, al 1° e 3° posto, nella specialità della trave.

Fonte:  Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito

rheinmetal defence