Concluso l’8° Individual Basic Skills Winter Course Mountain Warfare

(di Stato Maggiore Esercito)
27/12/21

Nella Caserma “Castello Generale Cantore”, si è concluso l’8° Individual Basic Skills Winter Course Mountain Warfare. I sottotenenti appartenenti alla specialità alpini del 199° corso “Osare” del comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, hanno affrontato 4 mesi di duro addestramento al movimento su roccia, neve, ghiaccio e al combattimento in ambiente montano nei più noti siti addestrativi della Valle d’Aosta.

Le attività sono state svolte a partire dal mese di luglio 2021 e hanno visto i giovani ufficiali, cimentarsi con il corso basico di alpinismo con ascese e traversate nel gruppo del Monte Bianco a Punta Helbronner e con la ferrata “Bethaz Bovard” in Valgrisenche. A seguire i frequentatori hanno potuto sperimentare la condotta di reparti su terreni di media e alta montagna, per poi affrontare le tecniche di movimento e combattimento individuale in ambienti caratterizzati da verticalità ed articità. Il Corso Tecnico Applicativo si è infine concluso nel mese di dicembre con la frequenza del corso basico di sci sulle piste di Cervinia ed il Corso Mountain Warfare invernale.

Il territorio valdostano rappresenta un ambiente compartimentato ideale per approfondire le conoscenze relative al terreno di media e alta montagna e per incrementare le capacità di movimento e combattimento in tale contesto. L’area del Massiccio del Bianco ha messo a dura prova i corsisti che hanno dovuto dimostrare di essere in grado di affrontare diversi livelli di difficoltà anche in posizione di comando, sotto la supervisione degli Istruttori del Centro Addestramento Alpino. Il termine dell’iter addestrativo è stato raggiunto giovedì scorso quando, il comandante del Centro Addestramento Alpino, gen. b. Marcello Orsi, ha consegnato ai sottotenenti alpini del 199 corso “Osare” il diploma che ha sancito la conclusione positiva del corso appena concluso.

Da sottolineare la partecipazione di due rappresentanti stranieri rispettivamente dell’Esercito armeno e dell’Esercito albanese. Le conoscenze acquisite e le tecniche di movimento sviluppate saranno garanzia di sicurezza nelle attività dei reparti nei quali i giovani ufficiali saranno impiegati. Tali competenze rappresentano un bagaglio di capacità indispensabili per affrontare qualsiasi tipo di attività operativa riguardante il movimento e il combattimento in montagna.

I dieci sottotenenti alpini, lasceranno il Centro Addestramento Alpino per fare rientro alla Scuola di Applicazione di Torino ove proseguiranno il loro iter formativo.

rheinmetal defence