Avvicendamento al vertice del comando infrastrutture

(di Stato Maggiore Esercito)
07/11/22

Si è svolta nella caserma “Ettore Rosso” di Roma, alla presenza del comandante del comando Genio, generale di divisione Gianpaolo Mirra, la cerimonia di avvicendamento del comandante del comando infrastrutture. Il generale di brigata Massimo Bendazzoli ha ceduto il comando al parigrado Giuseppe Schiariti, di fronte alle numerose autorità militari e civili intervenute.

Il generale Mirra, nel suo discorso, ha espresso il proprio ringraziamento al generale Bendazzoli per le attività svolte in oltre due anni, sottolineando le difficoltà affrontate nel costituire il comando infrastrutture e renderlo pienamente operativo in tempi brevi.

Nel tracciare un bilancio della sua esperienza quale primo comandante del comando infrastrutture, il generale Bendazzoli ha sottolineato la peculiarità del lavoro svolto nel realizzare una nuova organizzazione infrastrutturale di Forza Armata, che risultasse fin da subito il più possibile performante e aderente alle esigenze di ammodernamento dell’intero parco immobiliare dell’Esercito.

Il comandante cedente ha inoltre definito fondamentali, in questo delicato processo, gli uomini e le donne alle sue dipendenze, che con la loro passione, dedizione, professionalità e coesione hanno reso, sin dall’inizio, il nuovo comando infrastrutture un’unità di eccellenza.

rheinmetal defence