World Obesity Day: al comando aeroporto di Capodichino un evento per la sensibilizzazione sull'obesità

(di Aeronautica Militare)
07/03/22

Venerdì 4 marzo, presso il Salone degli Aviatori dell’Aeroporto Militare “U.Niutta” di Napoli, si è svolta la conferenza “Alziamoci in Volo” organizzata in occasione della giornata mondiale della obesità, il World Obesity Day, promossa dalla World Health Organization e indetta da tutte le più importanti Società Scientifiche internazionali afferenti questa patologia.

L’evento, promosso in sinergia con la cattedra UNESCO dell’Università Federico II di Napoli “Educazione alla Salute e allo Sviluppo Sostenibile”, è stato presieduto dal comandante dell’aeroporto napoletano colonnello Vittorio Vicari, e ha visto la partecipazione di autorità mediche e specialistiche del settore, nonché una rappresentanza di personale militare e civile del sedime aeroportuale.

Durante la conferenza sono stati esposti i principali motivi che causano il sovrappeso e l’obesità che rappresentano, secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS), l’epidemia non infettiva di più vaste proporzioni del terzo millennio, interessando la metà degli adulti e quasi un terzo dei bambini. La Campania, e con essa Napoli, si conferma maglia nera nella geografia italiana di tale malattia.

“Il nostro Comando opera in un territorio ad alta densità abitativa e pertanto i problemi legati alla obesità, alla salute dei singoli e delle loro famiglie impattano in modo significativo, non solo sul sistema sanitario locale ma anche su tutto il tessuto sociale” queste le parole del comandante dell’aeroporto di Capodichino, colonnello Vittorio Vicari, che ha poi aggiunto: “Con l’intento di offrire il nostro contributo alla città, in linea con i compiti di istituto di questo Aeroporto di Stato che ho l’onore di dirigere, ascrivibili anche alla tutela della Salute, garantita attraverso il supporto logistico-operativo ai voli di emergenza sanitaria, con entusiasmo abbiamo accolto la proposta della professoressa Annamaria Colao titolare della Cattedra UNESCO della Università Federico II di Napoli – 'Educazione alla Salute e allo Sviluppo Sostenibile' e della giornalista Chiara Del Gaudio, volto noto per la Salute del programma RAI 'UNOMATTINA', di una giornata scientifico-divulgativa con lo scopo di sensibilizzare tutti, adulti e ragazzi all’importanza di adottare corretti stili di vita”.

“Bisogna ricercare le cause più che mirare alla semplice terapia sugli effetti” è quanto afferma Annamaria Colao ai vertici della lista degli scienziati italiani nel mondo, presidente della Società Italiana di Endocrinologia e Chairholder Cattedra UNESCO.

La professoressa Colao ha poi aggiunto: “lo stile di vita, il mangiare bene, il dormire adeguatamente, l’esercizio fisico rappresentano gli elementi essenziali per ridurre l’impatto che le malattie hanno sulla nostra popolazione che purtroppo continua ad avere percentuali troppo alte di obesi e grandi obesi. L’obesità risulta essere un problema che riguarda principalmente le categorie sociali svantaggiate, vale a dire la fascia di popolazione che presenta minori di livelli di istruzione e maggiori difficoltà ad accedere all’assistenza medica, a causa dei bassi livelli di reddito ma ancora poco si fa in questa direzione. È per tale ragione che giornate di sensibilizzazione come queste, che vedono la partecipazione anche di rappresentanti delle istituzioni, costituiscono non solo un importante momento divulgativo ma anche occasione di confronto al fine di migliorare la Salute dei singoli e della nostra città”.

“Ci piacerebbe che questa giornata di sensibilizzazione - Alziamoci in Volo – the best practices contro l’obesità – possa diventare, il nostro World Obesity Day, un appuntamento fisso qui al Comando di Capodichino dove ritrovarsi a celebrare ogni anno una sempre migliore qualità di vita per noi tutti” le parole del col. Vicari a conclusione dell’evento.

rheinmetal defence