Incidente aereo: lavoro per fasi, priorità ricerca dispersi

21/08/14

Continuano per fasi ben definite le attività sul luogo dell'incidente che ha coinvolto lo scorso martedì 19 agosto due Tornado IDS del 6° Stormo di Ghedi (Brescia).

La priorità al momento è la ricerca e il recupero dei due militari ancora dispersi, attività che vengono condotte senza sosta in volo dagli elicotteri dell'aeronautica militare e a terra dalle squadre dei soccorritori civili e militari.

La massima attenzione è posta anche al recupero sul terreno dei materiali e di tutto ciò che è necessario per portare a compimento l'indagine tecnica.

La fase successiva, dopo la messa in sicurezza delle aree, sarà il ripristino ambientale e paesaggistico delle aree coinvolte, in coordinamento con le autorità ed istituzioni territoriali competenti. Il capo di stato maggiore dell'aeronautica militare, generale di squadra aerea Pasquale Preziosa, ha avuto un incontro con i familiari e i colleghi dei quattro piloti coinvolti, ai quali ha voluto portare il messaggio di cordoglio del ministro della difesa Roberta Pinotti e delle autorità istituzionali che in questi giorni si sono strette intorno all'aeronautica militare per manifestare la loro vicinanza.

Nelle ultime ore sono giunte alla forza armata i messaggi, tra gli altri, del presidente della camera Laura Boldrini e dei presidenti delle commissioni difesa e bilancio di Camera e Senato, nonché dell'ex ministro della difesa Mario Mauro.

Fonte: Ufficio Generale per la Comunicazione - Roma - Ufficio Pubblica Informazione

rheinmetal defence