Fincantieri: varata l’unità anfibia LPD “Al Fulk” per il Qatar

(di Fincantieri)
24/01/23

Alla presenza del vice primo ministro e ministro della Difesa del Qatar, h.e. Khalid bin Mohamed Al Attiyah, e del ministro della Difesa, Guido Crosetto, si è svolta presso lo stabilimento di Palermo la cerimonia di varo di “Al Fulk”, l’unità anfibia (LPD – Landing Platform Dock) commissionata a Fincantieri dal Ministero della Difesa del Qatar nell’ambito del programma di acquisizione navale nazionale.

Erano presenti, tra gli altri, staff major general (Sea) Abdullah Hassan Al-Sulaiti, commander of the Qatar Emiri Naval Forces, ammiraglio di squadra Enrico Credendino, capo di stato maggiore della Marina Militare, gen. di corpo d’armata Luciano Portolano, segretario generale difesa e direzione nazionale armamenti, Khalid bin Yousef Al-Sada, ambasciatore del Qatar a Roma, Paolo Toschi, ambasciatore d’Italia a Doha, Renato Schifani, presidente della Regione Sicilia, Roberto Lagalla, sindaco di Palermo, accolti da Pierroberto Folgiero, amministratore delegato di Fincantieri.

L’unità LPD, costruita interamente dai cantieri italiani, è progettata in accordo al regolamento RINAMIL (regolamento per la classificazione delle navi militari) per garantire collegamenti terra-aria-marini estremamente efficienti. Sarà altamente flessibile e in grado di svolgere diversi tipi di compiti, dagli interventi umanitari al supporto delle forze armate e alle operazioni di terra.

La nave ha una lunghezza di circa 143 metri, una larghezza di 21,5 e potrà ospitare a bordo circa 550 persone.

È dotata di due rampe carrabili e di un bacino interno allagabile in grado di ospitare un mezzo da sbarco LCM (Landing Craft Mechanized) pronto all’uso che può anche essere disposto sul ponte del garage e può essere dispiegato utilizzando un sistema di gru.

Il ponte di volo è inoltre dimensionato per ospitare l’elicottero NH90.

rheinmetal defence