AW169: nuove capacità di missione e configurazioni

(di Leonardo)
09/11/22

Le capacità operative e le opzioni di configurazione dell’elicottero leggero intermedio bimotore AW169 continuano a crescere attraverso alcune recenti certificazioni EASA (European Aviation Safety Agency). Queste consentono in particolare l’adozione di pattini e l’impiego esclusivo di avanzate funzionalità dell’autopilota per compiti di ricerca e soccorso (SAR Mode - Search and Rescue) con un solo pilota a bordo secondo le regole del volo strumentale IFR (Instrument Flight Rules). Queste certificazioni fanno seguito a ulteriori incrementi di capacità tra i quali l’introduzione dell’ultimo aggiornamento del software avionico allo standard Phase 8 e a funzionalità per le missioni Offshore abbinate al sistema di allarme di prossimità del suolo HTAWS (Helicopter Terrain Awareness Warning System) per operazioni in ambiente marittimo.

L’introduzione dei pattini si aggiunge alle opzioni già disponibili per il carrello d’atterraggio (retrattile e fisso), fornendo al mercato tutte le soluzioni previste. Questo fa dell’AW169 l’unico elicottero moderno in questa classe certificativa in grado di offrire tutte le opzioni, a ulteriore dimostrazione della versatilità progettuale di questo modello di elicottero. Tale certificazione consentirà di avviare le consegne degli elicotteri dotati di pattini, con i primi previsti per alcuni operatori italiani con responsabilità nell’ambito della pubblica sicurezza.

Le funzioni SAR avanzate introducono percorsi di ricerca dedicati in grado di guidare l’elicottero in modalità automatica lungo una rotta predefinita, ridudendo così il carico di lavoro del pilota durante questa fase critica della missione. L’AW169 è l’unico elicottero nella sua categoria di peso ad avere SAR Mode avanzati. L’elevato livello di automazione ha permesso di ottenere una certificazione che prevede anche la possibilità di avere un solo pilota a bordo, facendo dell’AW169 il primo elicottero con certificazione civile al mondo in grado di svolgere operazioni SAR con tale caratteristica. Ulteriori sviluppi in corso al fine di accrescere ancora opzioni e kit di missione comprendono serbatoi ausiliari modulari con capacità compresa tra i 700 e gli 880 kg di carburante oppure la presenza di tre posti nella terza fila in grado di portare a undici (dagli attuali dieci) il numero di passeggeri in cabina, fornendo agli operatori un grado di libertà di gestione delle missioni ancora più alto, massimizzando la versatilità della macchina in termini di carico e raggio d’azione. Queste ultime novità si aggiungono ai pacchetti di incremento di prestazioni certificati alla fine del 2021 e che accrescono ulteriormente il comportamento dell’elicottero in tutte le condizioni e per tutte le applicazioni operative, facendo dell’AW169 il modello di elicottero con il miglior rapporto peso/potenza nella sua classe.

Progettato all’insegna della massima versatilità, l’AW169 rimane fedele a questa caratteristica che manterrà anche in futuro al fine di soddisfare i più rigorosi requisiti. L’AW169 continua ad offrire nuove capacità agli operatori che puntano ad ottenere la combinazione ideale di costi ridotti, propri di elicotteri leggeri, con prestazioni, capacità di carico, spazio in cabina offerti da modelli di categoria superiore, il tutto unito a una gamma di servizi di supporto e addestramento in costante espansione.

L'introduzione dell'AW169 ha rafforzato la competitività e la posizione di Leonardo nel mercato mondiale degli elicotteri consolidando la presenza dell’azienda nel settore dei servizi medici di emergenza, aumentando il numero di operatori per le forze dell'ordine, di protezione civile e antincendio. Ha ulteriormente rafforzato la leadership dell'azienda nel segmento VIP dei bimotore, fornendo agli operatori un'ulteriore opzione che si posiziona fra il popolare AW109 e il “bestseller” AW139. L’elicottero rappresenta, inoltre, una soluzione estremamente funzionale per le operazioni a corto raggio a supporto del settore energetico e ha permesso a Leonardo di accrescere il proprio ruolo nel campo del supporto alla manutenzione dei parchi eolici. Il design ‘duale’ dell’elicottero ha risposto a una serie di requisiti governativi, di sicurezza e di difesa, in Italia e nel mondo, per missioni quali sorveglianza, trasporto truppe, combattimento, soccorso, antincendio, addestramento, salvataggio in montagna e MedEvac (medical evacuation).

Sono oltre 300 gli AW169 ordinati fino ad oggi, con circa 150 unità consegnate dalla linea di assemblaggio finale di Vergiate a operatori in 25 paesi. La flotta globale ha accumulato più di 125.000 ore di volo in ogni tipo di missione e in ogni condizione. L’elicottero che ha volato di più fino ad oggi ha superato le 3000 ore svolgendo missioni di elisoccorso in Svezia. 

rheinmetal defence