Sparo di mezzogiorno: collocato sul Gianicolo un tabellone per la conoscenza di questa antica tradizione

(di Stato Maggiore Esercito)
31/08/20

Da anni, ormai, il consueto sparo di mezzogiorno sul colle del Gianicolo, istituito il 1° dicembre 1847 per volere di Papa Pio IX, attira centinaia di curiosi e turisti, intenti ad assistere al tradizionale rito romano, compiuto ogni giorno dalla squadra pezzo del reggimento addestrativo del Comando Artiglieria.

Nell'alveo delle attività e delle iniziative volte a valorizzare il patrimonio storico e le tradizioni dell'Esercito, il Comando Artiglieria, custode di questa centenaria tradizione romana, ha voluto consentire al pubblico di turisti e di romani che quotidianamente assiste all'evento, di approfondire la conoscenza sulle origini, la storia e le curiosità di tale usanza attraverso un tabellone esplicativo posto accanto la piazzola dove viene sparato il colpo a salve.

Il tabellone, in lingua italiana e inglese, illustra la sintesi della storia della tradizione, le caratteristiche tecniche del cannone oggi utilizzato e la mappa del mondo con evidenziate le diverse località dove lo sparo di un cannone viene ancora utilizzato per segnalare un particolare orario alla popolazione.

Parte dei cannoni utilizzati in passato, dal 1904 ad oggi, segnatamente il 12 cm Bronzo Rigato avancarica di Porta Pia, il 149/23, il 149/13 e il 105/22, sono custoditi presso le sale cimeli del Comando di Artiglieria di Bracciano.

rheinmetal defence