Qualificati nuovi operatori tattici CIMIC

(di Stato Maggiore Esercito)
31/03/22

Nei giorni scorsi, a Motta di Livenza, si è concluso il 6° CIMIC Tactical Operator Course (CTOC), il corso dedicato agli operatori di cooperazione civile-militare destinati ad interagire a livello tattico.

L’attività formativa, di grande importanza nel panorama dell’offerta formativa della NATO, svolta interamente in inglese e in presenza, è stata organizzata su due settimane con l’obiettivo di fornire ai frequentatori le conoscenze e le capacità per interfacciarsi con i numerosi attori, militari e civili, presenti nell’area di operazione.

I 36 studenti, provenienti dal mondo civile e da tutte le Forze Armate, hanno assistito a lezioni di varia tipologia dottrinale, dalla gestione dell’interprete alla comunicazione assertiva, dal gender mainstreaming al cultural awareness, potendo testare sul terreno le procedure tecnico-tattiche per realizzare un fruttuoso rapporto di collaborazione civile-militare. Gli studenti, infatti, hanno interagito con attori (role player) per porre in essere le pratiche di negoziazione in situazioni di stress psico-fisico creato ad hoc dal corpo istruttori del Multinational CIMIC Group (MNCG), grazie ad attivazioni, attività fisiche e un intenso battle rhythm. Il programma didattico ha potuto contare anche sulla collaborazione di 3 istruttori dell’Esercito americano del Civil Affairs e di un istruttore canadese del CIMIC Detachment, parte dell’enhanced Forward Presence (eFP) in Lettonia.

Gli operatori CIMIC sono tutt'oggi impiegati nelle aree di crisi dove le Forze Armate sono chiamate ad operare, e questo permette di ottenere un ciclo virtuoso della didattica: realizzare in operazione ciò che si è studiato in aula e insegnare in aula ciò che si apprende in operazione, per offrire una formazione perfettamente aderente agli attuali, mutevoli e complessi scenari operativi.

Il Multinational CIMIC Group, che annovera, tra le Nazioni contributrici, oltre l’Italia, la Grecia, il Portogallo, la Romania, la Slovenia e l’Ungheria costituisce il polo di eccellenza per la formazione degli operatori che lavorano nel delicato settore della cooperazione civile-militare.

rheinmetal defence