Lo stendardo dei lancieri di Novara nel sud del Libano

16/04/14

Ieri mattina, alla presenza del comandante della brigata Ariete, generale Fabio Polli, e del sindaco di Codroipo, dottor Fabio Marchetti, lo Stendardo dei Lancieri di Novara ha lasciato la caserma “Paglieri” per raggiungere l’aeroporto di Verona da dove, un primo drappello di Bianchi Lancieri con il loro comandante, colonnello Elio Babbo, partirà alla volta del Libano per la missione UNIFIL.

Per i Lancieri di Novara si tratta della quarta esperienza nella terra dei cedri dal 2006, impiego per il quale al reparto è stata conferita, in passato, la Croce d’argento per aver contribuito, con il proprio operato, ad elevare il prestigio delle nazioni unite e dell’Italia.

Il personale del reggimento  sarà inquadrato nella Task Force di “ITALBATT” e per i prossimi sei mesi  sarà impegnato nei delicati compiti di sicurezza e assistenza umanitaria stabiliti dalla risoluzione ONU 1701.

Nei prossimi giorni affluiranno in Libano anche gli altri assetti che completeranno il dispositivo dell’Italian Joint Task Force Lebanon.

Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri

rheinmetal defence