Intervento EOD in Puglia

25/03/14

Lo scorso 21 marzo l’11° reggimento genio guastatori di Foggia, della brigata “Pinerolo”, è intervenuto con un team EOD (acronimo inglese per Explosive Ordnance Disposal, cioè bonifica ordigni esplosivi) per la rimozione di un manufatto in località Torre Disperata, all’interno del Poligono di Torre di Nebbia.

Nella giornata del 20 marzo, la prefettura di Barletta Andria Trani - BAT appresa la notizia del rinvenimento da parte di personale civile di una associazione naturalistica, ha provveduto a richiedere al 2° comando forze di difesa (2° FOD) di San Giorgio a Cremano (NA) l’intervento del team EOD dell’Esercito.

Pertanto, sono stati attivati gli specializzati della “Pinerolo”, responsabili per territorio, riconoscendo il manufatto come inerte da esercitazione usato normalmente in addestramento, in sostituzione di ordigni esplosivi, per carro armato tipo Leopard/blindo Centauro risalente a prima degli anni 2000 e, di conseguenza, verrà alienato dai genieri secondo le procedure utilizzate per lo smaltimento di comune materiale ferroso.

L’eccellente collaborazione tra la Pinerolo e le istituzioni presenti sul territorio, prefettura, polizia provinciale, carabinieri, hanno consentito di svolgere l’intervento in tempi brevissimi, nel rispetto delle procedure e delle norme di tutela ambientale, alla base del codice comportamentale dei militari.

Gli artificieri dell’11 Reggimento genio, dal 2006 hanno già disinnescato un migliaio di ordigni, grazie a propri team di specialisti di pronto intervento in grado di intervenire 24 ore su 24 su tutta l’area di responsabilità che si estende su Puglia, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria.

Negli ultimi 10 anni gli artificieri dell’Esercito hanno condotto oltre 30000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale.

Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri

rheinmetal defence