Il terzo artiglieria sui sentieri della storia

29/03/14

Ieri gli artiglieri da montagna del 3° reggimento, impegnati nelle escursioni invernali nella zona di Brunico, San Candido e Veneto settentrionale, hanno voluto rendere omaggio ai caduti della grande guerra con la deposizione di una corona d’alloro nel sacrario militare del Monte Grappa.

Ambiente montano, quello scelto per l’addestramento dei “montagnini” del terzo, ricco di collegamenti storici con la grande guerra; infatti, dopo il ripiegamento del nostro fronte a Caporetto, il Monte Grappa divenne il perno della difesa italiana, che impedì agli austriaci di conquistare la pianura veneta.

Addestramento, quello degli uomini del terzo artiglieria, indispensabile per l’assolvimento dei molteplici compiti a loro assegnati, sia in campo nazionale che internazionale, che ripercorrendo i luoghi della grande guerra, conferisce all'attività addestrativa un valore aggiunto che consolida il già grande amor patrio che accomuna gli appartenenti alle forze armate. 

Alla cerimonia hanno partecipato rappresentanti delle sezioni dell’associazione nazionale alpini nonché le associazioni d’arma e combattentistiche presenti nel territorio.

Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri

rheinmetal defence