Il 4° reggimento genio guastatori bonifica ordigno bellico a Messina

14/04/14

Nel comune di Messina la scorsa settimana è stato rinvenuto un ordigno bellico inesploso risalente al secondo conflitto mondiale. Il residuato, una bomba d’aereo da 500 libre di nazionalità americana, è stato distrutto in data 13 aprile da un nucleo EOD del 4° reggimento genio guastatori di Palermo.

Le capacità tecniche del personale ed i mezzi in dotazione all'Esercito garantiscono il prezioso intervento in caso di pubblica utilità e per la tutela dell'ambiente.

In particolare, i reparti genio, grazie alle esperienze maturate nelle missioni estere ed all’elevata connotazione “dual-use” (capacità di cooperare con le autorità civili a favore della cittadinanza  e quella operativa espressa nei teatri operativi), operano a favore della comunità nazionale sia in caso di pubbliche calamità, sia per la bonifica dei residuati bellici ancora ampiamente presenti sul territorio italiano.

Dal 2000 al 2013, i nuclei EOD (Explosive Ordnance Disposal) dei reparti genio dell'Esercito hanno eseguito oltre 37.000 interventi specialistici per la bonifica di ordigni esplosivi.Nel 2014 gli specialisti dell’Esercito del 4° Reggimento Genio Guastatori di Palermo hanno già portato a termine 13 interventi di bonifica con il relativo disinnesco di 13 ordigni.L'Esercito è l'unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le forze di polizia, forze armate e corpi armati dello stato.

Fonte: Comando delle Forze Operative Terrestri

rheinmetal defence