Giurano i volontari in ferma prefissata del 1° blocco 2022 a Verona, Capua, Ascoli e Cassino

(di Stato Maggiore Esercito)
29/11/22

Nei giorni scorsi, presso i quattro reggimenti di addestramento volontari del 17° "Acqui", dell’80° “Roma”, dell’85° "Verona" e del 235° "Piceno", al cospetto delle rispettive Bandiere di Guerra, hanno prestato giuramento solenne i Volontari in Ferma Prefissata di un anno (VFP-1) dell'Esercito Italiano, appartenenti al 1^ blocco 2022.

Il comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, generale di corpo d’armata Carlo La Manna, intervenuto alla cerimonia di giuramento presso il 17° reggimento addestramento volontari, ha incoraggiato i giovani soldati: “L’impegno che, con fierezza, avete assunto vi consente di entrare a far parte pienamente dell’istituzione militare, abbracciandone i valori e i principi, che vi porteranno a distinguervi, ciascuno con il proprio ruolo e le proprie responsabilità, ma tutti uguali di fronte al dovere comune.”

I comandanti dei reggimenti addestrativi, rivolgendosi ai giurandi hanno evidenziato, ciascuno nell’ambito della propria allocuzione, l’importanza del giuramento soffermandosi sui valori sui quali si fonda la dimensione etica dell’identità di soldato e grazie ai quali il giuramento di fedeltà trova fondamento: la lealtà, la generosità, lo spirito di servizio, il senso di responsabilità, l’onore militare.

rheinmetal defence