Giura il 2° scaglione del 1° Blocco 2021

(di Stato Maggiore Esercito)
21/05/22

Nei giorni scorsi, 1487 Volontari in Ferma Prefissata di un anno, appartenenti al 2° scaglione del 1° Blocco 2021, frequentatori del corso di formazione iniziale, hanno prestato giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana presso i reggimenti addestramento volontari di Verona, Capua, Cassino e Ascoli Piceno.

Al cospetto della Bandiera di Guerra dei rispettivi reggimenti e alla presenza del comandante della Scuola di Fanteria, generale di brigata Eugenio Dessì, di autorità militari, civili e religiose, nonché delle rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma, i Volontari hanno gridato "Lo Giuro!" e cantato l'Inno di Mameli.

La presenza dei familiari dei giurandi, arrivati da ogni parte d'Italia per condividere con i propri cari il momento più significativo della vita di un soldato, ha conferito maggiore solennità e partecipazione emotiva all'evento.

"A voi verrà chiesto di acquisire competenze uniche che rappresentano una specificità che distingue nel mondo del lavoro, perché sempre ed incondizionatamente indirizzata al bene della collettività, sia per la difesa della Patria e delle sue istituzioni sia per ciò che essa rappresenta, ossia fondamenta solide su cui la nazione può sempre contare", con queste parole il comandante della Scuola di Fanteria, generale di brigata Eugenio Dessì, si è rivolto ai giovani Volontari.

Nel corso delle cerimonie è stato ricordato il sacrificio del caporal maggiore Renato Zanardo, decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Il prossimo 24 maggio, al termine delle sei settimane di corso, i Volontari in Ferma Prefissata di un anno del 2° scaglione del 1° Blocco 2021 raggiungeranno le unità della Forza Armata dislocate su tutto il territorio nazionale per il completamento della ferma.