Convegno: la Forza Terrestre e la sfida dell’innovazione

(di Stato Maggiore Esercito)
13/06/24

Il generale di corpo d'armata Salvatore Camporeale, ha partecipato ieri al convegno dal titolo “La Forza Terrestre e la Sfida dell'Innovazione", organizzato dall'Università degli Studi “Link" e dal Centro Studi “Machiavelli".

Il generale Camporeale, nel proprio intervento di apertura, ha sottolineato l'importanza dell'innovazione e della tecnologia per l'Esercito. La capacità di operare efficacemente in tutti i domini richiede l'ammodernamento delle piattaforme e dell'equipaggiamento e l'impiego ottimale della tecnologia, con l'obiettivo di integrare tecnologia, formazione e valori come assi principali di sviluppo. Questo permetterà di determinare una “profonda evoluzione dello strumento militare sul piano tecnologico, che lo renda un unicum realmente integrato, interoperabile, complementare e armonizzato, capace di conseguire gli effetti strategici desiderati nell'ambiente fisico, in quello cognitivo e virtuale".

L'attualità negli scenari operativi e geopolitici, unitamente all'ammodernamento della componente corazzata e la cooperazione multinazionale sono stati approfonditi nei successivi panel di discussione, con gli interventi, di numerosi rappresentanti delle Istituzioni, del mondo accademico e industriale e dell'informazione che hanno evidenziato l'importanza di un approccio innovativo per affrontare le sfide attuali e future. Sfide che l'Esercito, ha ribadito il sottocapo di stato maggiore, affronta attraverso “un approccio globale ai problemi, apertura e impulso al pensiero laterale, capacità di analisi, di ragionamento, intuito, sensibilità, capacità creativa e, soprattutto, pragmatismo".

Il convegno ha rappresentato una importante occasione di confronto sui più recenti temi geopolitici e tecnologici, confermando la disponibilità dell'Esercito Italiano al confronto e l'apertura alle eccellenze del Sistema Paese.​