Cambio al vertice della divisione “Vittorio Veneto”

(di Stato Maggiore Esercito)
07/10/22

Si è svolta oggi, presso la caserma “Predieri” in Firenze, alla presenza del comandante delle Forze Operative Nord, generale di corpo d’armata Salvatore Camporeale, la cerimonia di avvicendamento al vertice della divisione “Vittorio Veneto” tra il generale di divisione Angelo Michele Ristuccia e il generale di brigata Sergio Cardea, subentrante, che assicurerà la continuità di comando fino all’assunzione da parte del generale di divisione Michele Risi.

Il generale Ristuccia lascia il comando della “Vittorio Veneto” dopo oltre due anni di attività, nel corso dei quali la divisione ha garantito, fino a dicembre scorso, l’assolvimento degli impegni di natura operativa, addestrativa e d’approntamento che hanno interessato i circa 16.000 uomini e donne delle brigate “Pozzuolo del Friuli”, “Friuli”, “Ariete” e “Folgore” perseguendo, al tempo stesso, l’implementazione del piano quadriennale di progressivo sviluppo delle capacità del costituendo comando della Multinational Division South (MND – S HQ), nel quadro degli impegni assunti dalla Nazione in seno all’Alleanza.

Nel suo intervento, il comandante della “Vittorio Veneto” ha ringraziato tutte le autorità intervenute evidenziando che, l’avvicendamento al comando, come ogni cambiamento, è ineludibile e allo stesso tempo un valore per tutti. L’alto ufficiale si è detto onorato di essere stato al comando della grande unità complessa, esprimendo il proprio plauso a tutto il personale dipendente per l’impegno e la collaborazione forniti in un contesto complesso in quanto caratterizzato da significativi impegni operativi ed addestrativi da assicurare nel quadro della difficile situazione pandemica.

Il comandante uscente, nel rimarcare la valenza del ritorno addestrativo conseguito a seguito della partecipazione del comando divisione all’esercitazione internazionale “Steadfast Jackal 2021”, ha quindi sottolineato come il futuro impegno del costituendo MND–S HQ permetterà al personale della “Vittorio Veneto” di consolidare pratiche e sinergie con quello delle Nazioni alleate, di accrescerne il bagaglio professionale e la capacità di operare all’interno della unità appartenenti alla NATO Force Structure.

Il generale di corpo d’armata Salvatore Camporeale, nel corso del suo intervento, ha rivolto un vivo apprezzamento per i risultati raggiunti dalle donne e dagli uomini della divisione ed ha augurato ai due comandanti le migliori fortune per il nuovo incarico.

rheinmetal defence