Avvicendamento al comando della brigata “Granatieri di Sardegna”

(di Stato Maggiore Esercito)
23/05/22

Nei giorni scorsi, presso la caserma “Gandin”, sede del comando brigata “Granatieri di Sardegna” e del 1° reggimento “Granatieri di Sardegna”, dopo la deposizione di una corona presso il monumento dedicato ai caduti della brigata, ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento tra il generale di brigata Liberato Amadio, che lascia il comando della brigata “Granatieri di Sardegna” e del raggruppamento “Lazio-Abruzzo”, nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, al parigrado Giovanni Brafa Musicoro.

Il generale di brigata Amadio ha guidato la “Granatieri” per 18 mesi, in un periodo di attività addestrative, operative e di alta rappresentanza. Tra queste, il personale della grande unità elementare è stato impegnato, per circa 12 mesi, nell’operazione “Strade Sicure” per l’ordine e la sicurezza pubblica, in concorso e congiuntamente alle Forze di Polizia, principalmente nella città di Roma.

Alla cerimonia, presieduta dal comandante delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Giuseppenicola Tota, erano presenti il Gonfalone di Roma Capitale, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Civile e il Medagliere dell’Associazione Nazionale “Granatieri di Sardegna”.

Il comandante cedente, ringraziando tutti gli uomini e le donne della brigata e del raggruppamento “Lazio-Abruzzo” ha evidenziato la loro professionalità, la competenza e le motivazioni che li hanno contraddistinti ricordando “quando ho assunto il comando della brigata, nel mio intervento di insediamento dissi che, assimilando la mia carriera ad una competizione ciclistica a tappe, l’avventura che stavo iniziando avrebbe rappresentato un’impegnativa ed esaltante tappa in salita. Come capitano della squadra ho avuto dei magnifici gregari che mi hanno tirato verso obiettivi concreti ed ambiziosi”.

Il comandante delle Forze Operative del Sud ha rimarcato i risultati conseguiti dalla brigata negli ultimi due anni, con particolare riferimento all’operazione “Strade Sicure” nella delicata e complessa piazza di Roma. La cerimonia si è conclusa con la preghiera del granatiere letta dal cappellano militare del 2° battaglione granatieri “Cengio”.

Il generale Brafa Musicoro, proviene dallo stato maggiore dell’Esercito, sarà il 108° comandante della brigata e avrà il compito di guidare gli uomini e le donne della Granatieri nei futuri impegni addestrativi e operativi.

rheinmetal defence