Apertura della camera ardente in onore del colonnello Piero D'Inzeo

15/02/14

Questa mattina presso la sede centrale del C.O.N.I., il capo di stato maggiore dell'Esercito, generale Claudio Graziano e il presidente di CONI servizi, avvocato Franco Chimenti, hanno accolto l'arrivo della Salma del colonnello dell'arma di Cavalleria dell'Esercito e medaglia olimpica, Piero D'Inzeo che si è spento lo scorso venerdì a Roma all'età di 90 anni.

Presenti numerosi esponenti della Cavalleria Italiana e del mondo dell'equitazione che si sono stretti commossi intorno ai familiari del colonnello D'Inzeo che è stato uno dei massimi esponenti dell'equitazione internazionale e indiscusso punto di riferimento per generazioni di cavalieri.

"Il colonnello D'Inzeo rappresentava al meglio i valori dello sport, della militarità e del coraggio, ed è stato un riferimento importante per i cavalieri tanto dello sport quanto del Mondo militare" ha ricordato il capo di stato maggiore dell'Esercito.

"Ringrazio il colonnello D'Inzeo per tutto quello che ha fatto a nome del Paese e dell'Esercito" ha concluso il generale Graziano.

Suggestiva la presenza di binomi a cavallo e di Cavalieri in uniforme storica del reggimento Lancieri di Montebello a sottolineare l'affetto dell'Esercito a Piero D'inzeo. La camera ardente sara' aperta fino alle ore 18.30 di oggi e domenica 16 febbraio dalle ore 10.30 alle 14.00.

I funerali si svolgeranno a Roma lunedì 17 febbraio alle ore 11 presso l'ippodromo militare in Via Tor di Quinto n. 118 dove un picchetto d'onore a cavallo del reggimento Lancieri di Montebello (8°) accoglierà l'arrivo della salma.

Fonte: Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito - Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione – Sz. PI

rheinmetal defence