Accadde il 26 marzo 1941: forzamento della baia di Suda

26/03/14

icorre l’atto eroico operato nel 1941, nel corso del secondo conflitto mondiale, con i mezzi d’assalto della Marina italiana denominati barchini che, sprezzanti del pericolo e con straordinaria perizia e abilità marinaresca, attaccarono unità navali britanniche in sosta nella baia protetta di Suda, nell’isola di Creta.

Nonostante le condizioni metereologiche avverse, l’operazione fu conclusa con successo e portò all’affondamento dell’incrociatore britannico York e al danneggiamento della petroliera greca Pericles.

Ricordiamo questa impresa per l’audacia e il coraggio dei nostri marinai, che hanno osato violare una base nemica altamente fortificata, mettendo a rischio la loro incolumità con estremo spirito di sacrificio.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence