21 novembre 1913: Il San Giorgio si incaglia

(di Marina Militare)
21/11/15

Venerdì - Nel tardo pomeriggio l’incrociatore corazzato San Giorgio al comando del capitano di vascello Adolfo Cacace, battente l’insegna del comandante della 2a Divisione Navale, contrammiraglio Umberto Cagni, in trasferimento da Reggio Calabria a Napoli, per errore di navigazione incaglia sulla spiaggia di S. Agata Militello (Messina).

Liberato dalla presa del fondo con l’aiuto di cilindri di spinta inviati da Napoli, il 10 dicembre l’unità entrerà a Messina con i propri mezzi. E’ aperta un’inchiesta ministeriale condotta da una commissione nominata dal ministro Millo e formata dai viceammiragli Marcello Amero d’Aste Stella, comandante in capo delle Forze Navali Riunite, ed Ernesto Presbitero.

Il danno per l’Amministrazione militare è preventivato in 550.000 lire. E’ il secondo incidente di navigazione del San Giorgio.

rheinmetal defence