14 dicembre 1911: I dirigibili nella guerra italo-turca

(di Marina Militare)
14/12/15

Giovedì - I dirigibili P.2 e P.3, del tipo cosiddetto “semirigido”, vengono sgonfiati, smontati e caricati a Napoli sul piroscafo Toscana con destinazione Tripoli, dove è in corso la costruzione di un aeroscalo con due aviorimesse.

Il giorno 16 una violenta libecciata distrugge i due hangar dell’aeroscalo in costruzione e danneggia gli involucri delle aeronavi.

I lavori di costruzione sono subito ripresi e la riparazione dei dirigibili è prontamente portata a termine.

I due mezzi aeronautici possono dunque effettuare la prima ascensione di prova.

Durante la guerra, la prima che vede l’impiego dei mezzi aerei, il P2 ed il P3 compiono un totale di 128 missioni; armati da personale misto di Marina ed Esercito, vengono impiegati in operazioni di esplorazione, bombardamento e ricognizione fotografica, riuscendo sempre a uscire dal raggio di azione del fuoco nemico senza riportare gravi danni.

Dai due dirigibili è stato effettuato un rilievo fotografico di Tripoli in scala 1:2000 comprendente 500 foto formato 13 x 18 di un’area di terreno di circa 11 kmq.

rheinmetal defence