Il Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare sui podi nazionali e europei

(di Aeronautica Militare)
12/09/22

Altro weekend ricco di risultati per la compagine del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare (CSAM).

Tiro a Volo

Ai Campionati Europei di Tiro a Volo di Larnaca (CYP) l'av.sc. Sofia Littamè si laurea Campionessa Europea di Tiro a Volo Junior. La nostra atleta ventenne conquista ben tre medaglie nel Trap (Fossa Olimpica) Junior: 2 ORI, nell'individuale e nel mix team, un ARGENTO nel femminile a squadre.

Beach Volley

Nell'ultima tappa del Campionato italiano di Beach Volley a Caorle (VE) grande prestazione dei nostri atleti che tornano a casa con un bel bottino:

Il 1°ac Marta Menegatti è Campione d'Italia. In coppia con la giovane promessa Valentina Gottardi, si aggiudica il Torneo di Tappa e, in virtù della somma dei punti delle tappe precedenti, il Campionato Italiano (Scudetto). Nell'ultima gara le due atlete, pur avendo conquistato matematicamente il titolo semplicemente raggiungendo la semifinale, non si sono accontentate e hanno vinto il torneo con una schiacciante superiorità, senza lasciare nemmeno un set alle avversarie. Per la nostra atleta è il sesto titolo italiano in carriera.

Il 1°aviere scelto Daniele Lupo "non perde il vizio" e si aggiudica la vittoria nell'ultima tappa del torneo maschile in coppia con il lituano Edgar Tocs.

Il podio è stato impreziosito dal 3° posto dell'aviere scelto Enrico Rossi che, in coppia con il vecchio compagno Marco Carminati vista l'assenza di quello attuale, l'aviere capo Adrian Carambula, nello scontro diretto tra i due atleti dell'A.M. in una combattutissima semifinale dà filo da torcere al vincitore del torneo.

L'aviere capo Alex Ranghieri, per l'occasione in coppia con l'atleta federale Mauro Bertoli, si ferma invece agli ottavi di finale.

Vela

Al Campionato Mondiale Assoluto di Halifax (Canada), i neo arruolati, avieri scelti Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei, conquistano la Medaglia d'Argento nella classe Nacra17.

Il Campionato è stato vinto dall'equipaggio italiano Tita (Fiamme Gialle) - Banti (cc Aniene), campioni olimpici a Tokyo, mentre il Bronzo è andato ai Finlandesi Kurtbay-Keskinen.

Canoa

Al Campionato del Mondo Under 23 a Szeged (HUN), ottimo 4° posto per l'aviere scelto Flavio Spurio nel K2 mix 500 metri.

Ginnastica Ritmica

Lo scorso week end si è svolta a Budapest (Ungheria) la Gracia Fair Cup dove il 1^ aviere Alexandra Ana Maria Agiurgiuculese vince il concorso generale e nelle finali di specialità vince 3 ori ed un argento. Pur essendo una competizione di secondo livello, è da apprezzare il risultato ottenuto che arriva dopo un periodo molto difficile.

Il 28 agosto invece, a Cluj Napoca (Romania) si è svolta la World Challenge Cup di ginnastica ritmica dove il 1^ aviere Milena Baldassarri, ha conquistato la Medaglia di Bronzo nella specialità della palla. Un risultato importante in vista dei prossimi Campionati del Mondo a metà settembre.

Atletica Leggera

4 atleti del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare hanno preso parte al XXXV Meeting Internazionale Città di Padova, tappa italiana del World Athletics Continental Tour. Il risultato più importante lo ottiene l'aviere capo Leonardo Fabbri che dopo 22 gare e a 14 mesi dall'ultima volta torna a lanciare sopra la fettuccia dei 21 metri (21,16), aggiudicandosi il 2° posto e battendo lo statunitense, bronzo mondiale Josh Awotunde (20,98). Vittoria per Steen (Usa) con 21,38.

Nel triplo femminile 5° posto per il 1° aviere scelto Dariya Derkach con m. 14,18 (con ben 5 salti sopra i 14 metri).

Nei m. 1.500 con 3'39"47, il 1° aviere scelto Mohad Abdikadar ottiene il 9°posto nella gara dominata dai due statunitensi Nugusi e Hocker su Coscoran (Irl).

Giornata no per l'aviere scelto Manuel Lando che nel salto in alto commette tre errori a m. 2,12. Quinto posto per lui nella gara vinta con m. 2,27 da Shinno (Jpn) sul cinese Wu (m. 2,25).

A Berlino invece, è andato in scena l'ISTAF (Internationales Stadionfest) il meeting più importante in terra tedesca che si svolge in concomitanza con il Meeting Atletica Mondiale di Padova. Unico italiano in gara nell'Olympiastadion è stato il 1° aviere capo scelto Marco Fassinotti che nel salto in alto termina al quinto posto con la stessa misura (m. 2,19) di Bakosi (Ung), Doroshchuk (Ucr) e Przybylko (Ger). Gara vinta dal messicano Edgar Rivera, unico a valicare l'asticella a m. 2,23.

rheinmetal defence