Brillano gli atleti del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare ai Mondiali di Beach Volley 2022 di Roma

(di Aeronautica Militare)
30/06/22

Si sono conclusi con ottimi piazzamenti per gli atleti del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare i Mondiali di Beach Volley di Roma, che si sono svolti dal 10 al 19 giugno. Ben 96 squadre maschili e femminili provenienti da tutto il mondo si sono sfidate nello splendido scenario del Foro Italico, dove l'Aeronautica Militare ha anche allestito uno stand promozionale. Vincitori del torneo gli olimpionici norvegesi Anders Mol, Christian Sorum nel maschile e la coppia brasiliana Eduarda 'Duda' Lisboa e Ana Patricia Ramosnel nel femminile.

Brillanti i risultati di quasi tutte le coppie italiane, che hanno superato i gironi preliminari, tranne le due coppie federali più giovani, che hanno sfiorato invece il passaggio ai sedicesimi per pochi punti e la neo coppia delle sorelle Orsi Toth, costrette ad interrompere il torneo a causa di un infortunio dell'aviere capo Viktoria Orsi Toth.

Due partite ben giocate dalla coppia primo aviere scelto Daniele Lupo - aviere capo Alex Ranghieri e primo aviere scelto Paolo Nicolai con il giovane Samuele Cottafava, che hanno superato il primo step della fase ad eliminazione diretta, rispettivamente contro i francesi Krou-Gauthier e i cubani Diaz-Alayo, mentre la coppia aviere capo Adrian Carmbula - aviere scelto Enrico Rossi, nulla hanno potuto contro i fratelli cileni Grimalt, che hanno messo a segno un 2-0 in una partita ben studiata, sfruttando l'infortunio alla coscia di Carambula, uno stiramento col quale ha convissuto per l'intero torneo e che non gli ha permesso di esprimersi al meglio. Dunque, 17° posizione conclusiva per loro due.

Ottima gara del primo aviere capo Marta Menegatti in coppia con la giovane Valentina Gottardi, che sono passate agli ottavi battendo le argentine per 2-0.

Una serata del tutto inaspettata quella di giovedì 16, che ha visto gli italiani più favoriti Nicolai-Cottafava uscire contro i brasiliani Renato-Felipe (questi vinceranno poi l'argento al Mondiale), dopo aver dominato un primo set per 21-11 e cedendo il passo gli altri due. Nulla ha potuto anche la coppia Lupo-Ranghieri contro gli impassibili olandesi Brouwer-Meeuwsen, che hanno giocato una partita perfetta, impedendo ai due avieri di emergere. Entrambe le squadre chiudono questo Mondiale in 9° posizione. Nel femminile, invece, un derby ben giocato da Menegatti-Gottardi contro Scampoli-Bianchin, allenate dall'aviere capo Laura Giombini, che ha permesso al primo aviere capo Menegatti di passare il turno degli ottavi ed essere l'unica squadra italiana ad arrivare ai quarti di finale, dove, però, si arrenderà il giorno successivo alle canadesi Bukovec-Brandie, (queste poi argento in finale contro le brasiliane vincitrici del Mondiale), giocando una partita tatticamente ben preparata e non consentendo alle italiane di superarle in punteggio per i due set giocati. Si conclude per loro il Mondiale, dunque, in 5° posizione.

Un buon risultato generale, considerando l'infortunio dell'aviere capo Adrian Carambula, con cui ha convissuto per tutto il torneo e quello dell'aviere capo Viktoria Orsi Toth. È da evidenziare la velocità con cui le coppie neo formate hanno pareggiato il livello internazionale. Dopo la separazione delle storiche coppie Lupo-Nicolai e Menegatti-Orsi Toth, post Olimpiadi di Tokyo 2021, infatti, si sono generati diversi nuovi progetti federali e non, che hanno visto nascere le attuali coppie italiane partecipanti. Da sottolineare anche l'incredibile ascesa nel ranking mondiale della coppia Nicolai–Cottafava, che balzano in sesta posizione dalla 18^ di partenza. I precoci risultati e le grandi doti dimostrate in questo evento fanno ben sperare per il movimento del Beach Volley nazionale, per gli atleti dell'Aeronautica Militare e per le prossime Olimpiadi di Parigi 2024.

rheinmetal defence