Operazione Orice: Nave Thaon Di Revel schierata in Qatar

(di Stato Maggiore Difesa)
14/11/22

Con l’arrivo oggi al porto di Doha della Nave Paolo Thaon di Revel, la prima di sette unità della nuova classe di Pattugliatori Polivalenti d’Altura (PPA) di cui si è recentemente dotata la flotta della Marina Militare, si è completato lo schieramento del contingente italiano interforze, a guida Esercito, responsabile dell’operazione “Orice”, la missione bilaterale di supporto alle Forze Armate del Qatar per la sicurezza dei Mondiali di calcio in programma dal 20 novembre al 18 dicembre.

La nave pattuglierà le acque internazionali al largo della capitale allo scopo di prevenire traffici illeciti e possibili attività terroristiche. Nell’ambito dell'articolato apparato di difesa qatariota, il Thaon di Revel opererà in piena sinergia con assetti aeronavali di altri Paesi quali Stati Uniti, Francia, Regno Unito, Pakistan e Turchia.

La Marina Militare, inoltre, contribuirà alla sicurezza delle acque in prossimità della costa mediante il veicolo subacqueo a guida autonoma “REMUS 100”, utile per identificare la presenza di oggetti pericolosi presenti sul fondo del mare.

Il Thaon di Revel è una nave di nuova concezione progettata e realizzata completamente in Italia, che rappresenta lo stato dell’arte della cantieristica nazionale e della industria della Difesa.

I suoi sistemi innovativi, come il primo radar 3D a facce fisse d’Europa, il nuovo impianto di artiglieria antiaerea sovraponte 76/62, il cockpit navale (dal quale due soli operatori possono condurre tutti i sistemi di piattaforma, la navigazione e, nel contempo, le operazioni aereonavali fino alla messa in opera delle armi) e la sua modularità, lo rendono uno strumento flessibile ed efficace per un ampio spettro di missioni, dal pattugliamento al sostegno alla popolazione civile.

A bordo del pattugliatore è imbarcato un SH-90A, elicottero multiruolo per le missioni antinave e antisommergibile, idoneo anche per operazioni di ricerca e soccorso (SAR) e trasporto logistico.

A suggellare lo stretto rapporto di amicizia tra i due Paesi, una delegazione del comitato esecutivo del Ministero della Difesa per la Coppa del Mondo FIFA 2022 ha salutato l’arrivo dei marinai italiani con la consegna di uno speciale regalo di benvenuto contenente un tocco di cultura locale, il tradizionale “shal” invernale, che rappresenta anche la mascotte della Coppa del Mondo FIFA. All’interno della confezione anche una spilla commemorativa, disegnata per l’occasione e realizzata su misura in Qatar, una pratica guida tascabile e alcune utili informazioni sul Paese.

Il contingente italiano comprende circa 560 militari delle Forze Armate e dell’Arma dei Carabinieri. Il comando dell'operazione è affidato al generale di brigata Giuseppe Bossa, comandante della brigata “Sassari”. Tutte le attività della joint task force italiana sono svolte sotto il coordinamento del comando operativo di vertice interforze della Difesa, guidato dal generale di corpo d’armata Francesco Paolo Figliuolo.

rheinmetal defence