Nave Comandante Borsini in Operazione Gabinia: il Ghana entra nel Virtual Regional Maritime Traffic Centre

(di Marina Militare)
14/11/22

Nella giornata del 9 novembre, a bordo del pattugliatore comandante Borsini in operazione Gabinia, è avvenuto ufficialmente l’ingresso del Ghana all’interno del Trans Regional Maritime Network (T-RNM) nell’ambito del progetto Virtual Regional Maritime Traffic Centre (V-RMTC).

La cerimonia di firma della Nota di Accesso, svolta a bordo della nave in sosta a Tema (Ghana), si è celebrata alla presenza dell’ammiraglio comandante della terza divisione navale, contrammiraglio Valentino Rinaldi, unitamente con il chief of the naval staff della Marina Ghanese, rear admiral Issah Adam Yakubu e della vice ambasciatrice italiana in Ghana Alessandra Oliva.

Il progetto V-RMTC nasce nel 2002 dall’accordo sancito tra nazioni aderenti a seguito della necessità di avere un rinforzo alla sicurezza dei traffici marittimi nel Mediterraneo. In questo contesto, la Marina Militare ha sviluppato un software per lo scambio di informazioni sul traffico mercantile approvato ed adottato dalle altre marine.

Fin dal primo momento è stato manifestato notevole interesse da parte delle marine esterne al bacino del Mediterraneo alle quali di recente si è aggiunta anche la Liberia. La firma della Note of Accession (NoA) in occasione del 13° Trans Regional Seapower Symposium da parte della Marina liberiana e la richiesta di sottoscrizione del Ghana, hanno portato a un notevole ampliamento del progetto che, di fatto, ne dimostra l’elevata importanza rivestita per la sicurezza marittima.

Per Nave Borsini ed il suo equipaggio è stato un grande onore e motivo d’orgoglio poter essere rappresentante e testimone di un così importante evento all’interno dell’operazione Gabinia.

rheinmetal defence