Libano: Il military advisor UN visita i Caschi Blu del SW UNIFIL

(di Stato Maggiore Difesa)
09/05/22

​Il military advisor delle Nazioni Unite, generale senegalese Birame Diop, ha visitato il comando del Settore Ovest di UNIFIL e del Contingente italiano in Libano.

Ad accogliere l’alto ufficiale è stato il generale di brigata Massimiliano Stecca, comandante di settore e della Joint Task Force italiana in Libano (JTF L-SW), che ha illustrato al generale Diop, tutte le attività in corso, aggiornandolo sulla situazione operativa del settore a guida italiana.

La delegazione, accompagnata dal comandante del Sector West, ha visitato successivamente la base avanzata sulla Blue Line (linea di demarcazione tra il territorio Libanese e quello Israeliano) denominata UNP 5-42, controllata dai Caschi Blu ghanesi. 

Il generale Diop, in carica dal maggio 2021, è il consigliere militare del sottosegretario generale per le Operazioni di Pace delle Nazioni Unite e fornisce consulenza per gli affari politici e il supporto sul campo al segretario generale e al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

La missione Italiana in Libano è attualmente a guida brigata di cavalleria Pozzuolo del Friuli, al suo sesto mandato nella Terra dei Cedri con i colori delle Nazioni Unite, che ha la responsabilità del Settore Ovest di UNIFIL in cui operano 3800 Caschi Blu di 16 dei 46 paesi contributori alla missione ONU e di cui fanno parte circa 1.000 militari italiani.

I Caschi Blu italiani operano nel Libano con imparzialità e trasparenza, a ridosso della Blue Line (linea blu), linea di demarcazione con Israele, per garantire la stabilità nell’area da oltre 15 anni, monitorando la cessazione delle ostilità, assistendo e supportando le Forze Armate Libanesi (LAF) e fornendo supporto alla popolazione locale.

rheinmetal defence