Kosovo: La cooperazione civile e militare italiana a favore dei bambini

29/07/15

​​Personale militare italiano del Multinational Battle Group West di KFOR, ha effettuato una donazione di materiale a favore delle suore di San Basilio Magno. Lavagne luminose, sedie, aspirapolvere, lavapavimenti, armadi e frigoriferi faciliteranno il compito delle religiose, impegnate nella gestione di un centro didattico per l’infanzia nell’ovest del Kosovo.

L’attività rientra nel più ampio programma di progetti portati avanti dall’unità multinazionale, a favore delle autorità locali e delle varie organizzazioni operanti sul territorio. Il materiale proviene dall’aeroporto A.MI.Ko. (Aeronautica Militare in Kosovo) di Gjacova/Dacovica, scalo militare italiano ceduto, alle istituzioni del Kosovo nel 2013 dopo quattordici anni di attività.

Alle donazioni era presente il comandante del Multinational Battle Group West, colonnello Ciro Forte, che ha voluto sottolineare come: “la componente nazionale contribuisce sin dall’inizio della missione nel favorire l’economia e agevolare il progresso. In queste attività essa concentra le attenzioni particolarmente sulle nuove generazioni, speranza e futuro del popolo kosovaro”.

Il centro didattico “casa della pace” di Bec è una struttura fondata dalle suore dell'Ordine di San Basilio Magno nel 1999. Oggi è in grado di ospitare cinquanta bambini, appartenenti a diverse etnie e religioni, assistendoli nell’educazione scolastica e nell’apprendimento.

Fonte: Ministero della Difesa

rheinmetal defence