Incontro tra il ministro Mauro ed i vertici politici sloveni ad Augusta

23/01/14

Il Ministro della Difesa, Mario Mauro, ha incontrato ieri nella sede di COMFORPAT di Augusta per un colloquio bilaterale il Primo Ministro della Repubblica di Slovenia, Alenka BRATUSEK, in visita al contingente delle Forze Armate Slovene impiegato nella missione umanitaria “Mare Nostrum”.

Il pattugliatore TRIGLAV 11 della Marina Militare Slovena è approdato nel porto di Augusta il 15 dicembre scorso per integrarsi nel dispositivo aeronavale “Mare Nostrum” attivato per incrementare il livello di sicurezza della vita umana e concorrere al controllo dei flussi migratori via mare.

La Repubblica di Slovenia, oltre ai 40 militari di equipaggio, ha inviato anche un team di collegamento presso la sede del Comando delle forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera di Augusta.

Le attività previste nel programma di incontro del Ministro Mario Mauro, accompagnato dal capo di stato maggiore della Marina Militare, Ammiraglio De Giorgi, con il Primo Ministro Sloveno, accompagnato dal Ministro della Difesa Sloveno, Roman Jakie, hanno fatto visita al centro di accoglienza per gli immigrati al Quartiere Umberto Primo di Siracusa.

Sull’operazione Mare Nostrum il Ministro della Difesa Mario Mauro ha dichiarato: “l’operazione Mare Nostrum risponde ad un problema enorme che indica l’Italia lungi da far sfuggire dalle proprie responsabilità, le responsabilità se le assume in toto. Ringraziamo la Slovenia per il supporto che ci ha fornito in questa operazione a sottolineare la valenza politica del loro intervento. Diciamo anche che, se vogliamo evitare nuovi morti in mare, l’Europa si deve porre molto concretamente – aggiunge Mauro – il problema di ciò che c’è dietro Mare Nostrum vale a dire che non è solo un problema di immigrazione illegale, non solo un problema di rifugiati ma più in generale il problema della sicurezza nell’area sud del Mediterraneo”.

Salvo Pappalardo

rheinmetal defence