Cambio al vertice della TFA in Lituania

21/05/15

Martedì, presso la Task Force Air (TFA) di Šiauliai (Lituania), si è svolta la cerimonia di passaggio di consegne al vertice della TFA tra il colonnello Marco Bertoli, comandante uscente, ed il colonnello Vito Cracas, comandante subentrante, entrambi provenienti dal Comando Forze da Combattimento (CFC) dell’Aeronautica Militare.

All’evento hanno partecipato S.E. l’ambasciatore italiano di Lituania, dott. Stefano Maria Taliani de Marchio, unitamente a numerose autorità militari lituane, dell’Alleanza Atlantica e civili della città. La cerimonia è stata presieduta dal capo Reparto Supporto Operativo del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI), generale di brigata aerea Vittorio Iannotta, oltre ad una rappresentanza degli ufficiali, sottufficiali e truppa della TFA in aggiunta alla squadra d’allarme pronta comunque ad intervenire in caso di necessità.

Il colonnello Marco Bertoli ha acquisito il comando della Task Force Air il 27 dicembre 2014 e dal 1° gennaio 2015 l’Italia ha svolto il ruolo di Leading Nation nell’operazione Baltic Air Policing, effettuando 31 “scramble” sui cieli baltici: “Passo orgogliosamente il comando della Task Force Air Siauliai al colonnello Vito Cracas per proseguire l’operazione Frontiera Baltica 2015 a cui ho dato inizio in questa base lo scorso 27 dicembre. Guardandomi indietro di cinque mesi, posso affermare senza esitazione alcuna, che questo periodo ha per me rappresentato un incredibile percorso in un nuovo ambiente operativo ed una grande opportunità di impiegare le forze aeree italiane ed uno degli assetti più validi, l’Eurofighter Typhoon, al meglio delle proprie capacità” - ha affermato il colonnello Bertoli - “rivolgo infine un particolare ringraziamento a tutte le donne e gli uomini che hanno prestato il proprio servizio nella Task Force Air Italiana, senza voi, le vostre capacità e professionalità, nulla di quello che abbiamo fatto sarebbe stato possibile, grazie!”.

Il colonnello Cracas ha dichiarato che è un onore assumere il comando della TFA esprimendo sinceri sentimenti di gratitudine verso il colonnello Bertoli, pronunciando un altrettanto fervido ringraziamento per tutto il personale ivi rischierato che, con competenza, passione, etica e disciplina, proseguirà la missione confermando l’impegno italiano nel periodo sotto il suo comando.

Il generale Iannotta ha infine ringraziato il colonnello Bertoli per l’eccellente lavoro svolto ed augurando un altrettanto periodo pieno di soddisfazioni al colonnello Cracas, da oggi al comando della TFA.

Un’attenta sorveglianza dello spazio aereo baltico 24h ore su 24h è assicurata in modo costante e consente di prevenire e ridurre il rischio di violazioni dello spazio aereo da parte di velivoli non autorizzati, facendo partire il segnale di “scramble”, ovvero l’attività operativa consistente nel far decollare in maniera rapida una coppia di velivoli caccia al fine di intercettare e identificare un aereo sconosciuto che viola lo spazio aereo dell’Alleanza. I caccia italiani, rischieratisi il 27 dicembre 2014 sull’aeroporto di Šiauliai, continuano ad assicurare l’integrità dello spazio aereo sui cieli di Lituania, Estonia e Lettonia nell’ambito degli impegni NATO che l’Italia ha preso.

Fonte: TFA - Šiauliai - Lituania - cap. Andrea Lanzilli

rheinmetal defence