Afghanistan: i militari consegnano aiuti all'orfanotrofio 'Allaudin'

02/07/15

- I militari italiani impiegati presso il Comando della missione NATO “Resolute Support” (RS) in Kabul hanno donato all’orfanotrofio Allaudin della capitale afgana generi di prima necessità acquisiti coi proventi raccolti, a scopo di beneficenza, con la gara podistica "Run with Italy for Charity” organizzata il 7 giugno scorso, in occasione delle celebrazioni per il LXIX anniversario della Repubblica.

L’orfanotrofio Allaudin è tra le maggiori strutture afgane deputate all’assistenza e accoglienza di orfani, soprattutto minori, molti dei quali vittime anche degli effetti dei tanti anni di guerre che hanno interessato il Paese. In particolare, la donazione è stata rivolta a favore delle 110 bambine e ragazze, di età compresa tra i 4 e i 18 anni, ospitate attualmente nella struttura.

Alla presenza del direttore generale dell’istituto, mr. Abdullah Hashimi e della direttrice della sezione femminile mrs. Mahwaa, il gen. c.a. Paolo Ruggiero, vice comandante per la Transizione della Missione RS, ha consegnato in una simbolica cerimonia i doni, costituiti da un set di oggetti di prima necessità e igiene personale. Il direttore, nel suo intervento, ha ringraziato dell’iniziativa e dell’attenzione verso il suo istituto, lodando l’impegno dei militari italiani, che unitamente a quelli delle altre Nazioni facenti parte della Coalizione, supportano ed addestrano le Forze di Sicurezza afgane.

La missione RS, che dal 1° gennaio 2015 ha sostituito la missione ISAF (International Security Assistance Force), è incentrata sull’addestramento, la consulenza e l’assistenza in favore dell’Esercito e delle Forze di Sicurezza afgane ed è finalizzata al progressivo miglioramento del loro livello di operatività ed autonomia.

Fonte: Ministero della Difesa

rheinmetal defence