Su nave Bettica un nuovo faro “search and rescue” giapponese

16/12/14

Nell'ambito della consolidata e proficua collaborazione bilaterale ambito difesa fra Italia e Giappone, su nave Comandante Bettica è stato installato lo scorso novembre un moderno faro search and rescue di produzione giapponese.

Il faro, installato in controplancia e comandabile dalla plancia tramite un apposito pannello di controllo, è dotato di una lampada allo xenon che consente una portata nominale di 6-8 miglia, il che lo rende uno strumento estremamente performante in caso di operazioni di ricerca e soccorso in assenza di luce solare.

L'installazione, prima su una unità della marina militare, è stata effettuata durante la sosta lavori di ammodernamento di nave Bettica, ed è stata verificata a bordo da rappresentanti giapponesi della ditta produttrice, accompagnati per l'occasione dai responsabili italiani della commercializzazione e dell'assistenza tecnica.

I tecnici nipponici, accertata l'efficacia dell'installazione eseguita dalle maestranze dell'arsenale militare di Augusta, hanno indottrinato il personale di bordo e arsenalizio su impiego e prime manutenzioni dell'apparato, effettuando, dopo il tramonto, la prova pratica di funzionamento del faro, certificandone infine con soddisfazione il collaudo.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence