Sinai, il nuovo comandante della MFO in pattugliamento con le navi italiane

10/03/14

Giovedí scorso le navi Esploratore, Sentinella e Vedetta, del Decimo Gruppo Navale Costiero, hanno condotto un pattugliamento congiunto sotto il controllo operativo del major general Denis Thompson, nuovo force commander della Multinational Force and Observers (M.F.O.) nella penisola del Sinai.

Il generale è imbarcato su nave Esploratore accompagnato dal capogruppo, capitano di fregata Francesco Pepe, dal force sergeant major, chief warrant officer Brad Biggar e dal suo staff.

Il force commander ha partecipato a una delle missioni di routine che, la Coastal Patrol Unit, compie a garanzia della libertà di navigazione nelle acque antistanti la penisola del Sinai, a tutela delle clausole del trattato stipulato tra Egitto e Israele al termine della guerra del Kippur, assistendo alle operazioni di controllo e riporto del traffico mercantile nel tratto di mare di responsabilità della MFO.

La Coastal Patrol Unit è l’unica forza navale della MFO ed è fornita interamente dalla Marina Militare italiana che, da oltre trent’anni, partecipa alla missione di pace e ha responsabilità di pattugliamento dello stretto di Tiran, garantendo una presenza continuativa per oltre 4500 ore ogni anno.

Il major general Thompson, dell’esercito canadese, ha assunto il comando della forza militare della M.F.O. il 3 marzo, rilevando nell’incarico il neozelandese major general Whiting. Tra i vari incarichi precedentemente ricoperti, quello di comandante della task force Kandahar in Afghanistan e quello di comandante delle forze speciali canadesi.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence