Presentate le prime due carte nautiche co-prodotte da Italia e Libano

(di Marina Militare)
23/12/21

Si è svolta il 21 dicembre a Beirut, capitale del Paese dei Cedri, la cerimonia di presentazione delle prime due carte nautiche co-prodotte dal Servizio Idrografico della Marina libanese (Lebanese Navy Hydrographic Service – LNHS) e dall’Istituto Idrografico della Marina (IIM). Le due carte nautiche prodotte rappresentano l’approccio e il porto di Beirut ed aderiscono agli stringenti e rigorosi standard internazionali. La cerimonia di presentazione delle due nuove carte nautiche è stata svolta alla presenza del capo di stato maggiore della Difesa Libanese, generale Joseph Aoun, dell’ambasciatrice d’Italia in Libano, Nicoletta Bombardiere, del direttore dell’Istituto idrografico della Marina, contrammiraglio Massimiliano Nannini e del suo corrispettivo libanese, capitano di fregata Afif Ghaith.

Frutto di un intenso lavoro di collaborazione, le carte prodotte aprono l’ultima fase dell’iniziativa italiana di supportare il Libano nella creazione di un autonomo e indipendente servizio idrografico nazionale, col fine di garantire nelle proprie acque la sicurezza della navigazione e promuovere l’economia blu.

Il Libano, il 7 dicembre 2020, è stato, infatti, il 94esimo Paese nel mondo ad aderire all’International Hydrographic Organization, organizzazione internazionale che si occupa della standardizzazione e lo sviluppo di idrografia e cartografia nautica, e la decisione del Pese di aderire all’IHO indica come il progetto italiano abbia avuto una forte connotazione internazionale tesa ad investire nello sviluppo blu del Mediterraneo orientale.

Il progetto italo-libanese, cominciato nel 2014, ha da subito rappresentato una coraggiosa e oggi riuscita iniziativa della Marina Militare Italiana di supportare la cooperazione internazionale attraverso interventi strutturati con obiettivi che promuovano progresso e sviluppo. L’Istituto Idrografico della Marina, che in Italia è l’unico organo cartografico dello Stato che rappresenta su carte e pubblicazioni ufficiali l’ambiente marino, è da 150 anni al servizio della collettività e dello sviluppo sostenibile italiano. L’azione dell’IIM a favore della creazione e lo sviluppo del LNHS è oggi un modello per tutta la comunità idrografica internazionale.