La nave scuola Palinuro saluta Messina alla volta del porto della Spezia

(di Marina Militare)
09/08/22

Messina – Dopo la partecipazione alla rievocazione storica dello sbarco di don Giovanni d’Austria, la nave scuola Palinuro, al comando del capitano di fregata Francesco Rima, riapre le vele per continuare la 58ª campagna d’istruzione a favore dei 18 allievi nocchieri del corso normali marescialli della Scuola Sottufficiali di Taranto.

Imbarcati nel porto di Gallipoli lo scorso 26 luglio, i futuri sottufficiali della Marina Militare continueranno il loro periodo formativo a bordo del veliero fino al 16 agosto dove, nel porto della Spezia, verrà dato loro il tradizionale “Rompete le righe”. Al termine di questa esperienza, gli allievi di Taranto avranno appreso l’essenza del navigare su un’unità a vela, dove la coesione dell’equipaggio, la resilienza, il travaso dell’esperienza professionale e l’opportunità di imparare l’arte marinaresca costituiscono una buona base di partenza per ogni Marinaio.

Nella città dello stretto, sulla nave goletta, sono imbarcati anche 15 giovani di: Associazione Nazionale Marinai d’Italia (A.N.M.I.), Lega Navale Italiana (L.N.I.) e Sail Training Association-Italia (S.T.A.-I) che, per la prima volta, verranno messi a stretto contatto con un vero equipaggio della Marina Militare ed effettueranno il cosiddetto "battesimo del mare" che terminerà nel porto ligure. Durante questo periodo, anche per loro sarà importante apprendere l’arte marinaresca attraverso un’esperienza unica che rimarrà indelebile nella loro vita.

rheinmetal defence