La nave scuola Palinuro ha salutato gli allievi marescialli della 2ª classe appartenenti al corso “Zeus”

(di Marina Militare)
17/08/22

​​Il comandante della prima divisione navale, contrammiraglio Lorenzano Di Renzo, a bordo di Nave Palinuro al comando del capitano di fregata Francesco Rima, ha accolto il comandante delle Scuole della Marina Militare, ammiraglio di squadra Antonio Natale, in occasione della conclusione della campagna d’istruzione a favore degli allievi della 2ª classe del ruolo normale marescialli di Mariscuola Taranto.

Insieme agli allievi del corso "Zeus", sono sbarcati anche i 14 giovani delle associazioni: ANMI, LNI e STA-I e i loro accompagnatori che hanno navigato dal porto di Messina per una full immersion dell’andar per mare sulla nave goletta della Marina Militare.

Il Comscuole ha voluto presenziare personalmente alla cerimonia di sbarco portando anche il saluto del capo di stato maggiore, ammiraglio di squadra Enrico Credendino, e ha rivolto ai futuri sottufficiali della Marina Militare dei messaggi molto importanti di cui far tesoro per il prosieguo della carriera.

"Studiate e continuate a essere sempre curiosi e propositivi. Fate tesoro di ogni singolo momento per rendere la vostra esperienza formativa proficua ed efficace. Non vi limitate ad apprendere solo nozioni ma interiorizzate quei valori fondamentali che costituiscono il nostro patrimonio più prezioso: il senso del dovere, la fedeltà e la disciplina, la lealtà e l’altruismo." Queste le parole dell’ammiraglio Natale, che ha poi continuato "Siate sempre generosi e coraggiosi. Il mare sarà la vostra palestra di apprendimento e attraverso esso vi forgerete per entrare a far parte, a breve, degli equipaggi della Marina Militare."

Parafrasando quanto detto dal comandante delle Scuole, i futuri nocchieri, durante il loro periodo a bordo del veliero hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza fondamentale a fianco dell’equipaggio che li ha visti crescere professionalmente facendoli diventare parte integrante e trasmettendo loro i valori che costituiscono i fondamenti dell’arte marinaresca e dell’andar per mare.

Imbarcati a Gallipoli lo scorso 26 luglio, gli allievi hanno vissuto la seconda esperienza su una nave della Marina Militare, dopo quella riservata loro al termine del primo anno di formazione, ma la prima su una nave scuola a vela, dove l’arte marinaresca si esprime ai suoi massimi livelli. Sono sbarcati da Nave Palinuro con 647 miglia percorse e ben 340 ore di moto.

Ora Nave Palinuro riparte alla volta della Maddalena, sua sede di assegnazione, per poi continuare a veleggiare fino a tutto il mese di settembre nel Mar Tirreno, per svolgere la programmata attività istituzionale di rappresentanza.

rheinmetal defence