Iniziato il primo impegno operativo internazionale per il Pattugliatore Polivalente d'Altura Paolo Thaon di Revel

(di Marina Militare)
05/09/22

Dal 12 agosto è iniziato il primo impegno operativo internazionale del Pattugliatore Polivalente d'Altura Paolo Thaon di Revel.

Primo di una serie di 7 pattugliatori, il Thaon di Revel rappresenta un'unità d'avanguardia dal punto di vista della tecnologia impiegata, sia per gli aspetti di propulsione che del sistema di combattimento.

Consegnata alla Marina il 18 marzo scorso, dopo un intenso periodo di addestramento sotto la guida del comando della prima divisione navale e del centro di addestramento della Marina, il Thaon di Revel ha iniziato il suo primo deployment internazionale nel dispositivo EMASOH nello stretto di Hormuz, missione che nel mese di luglio è passata sotto guida italiana.

Il Pattugliatore Polivalente d'Altura Thaon di Revel, dal 1 settembre, ha assunto inoltre l'incarico di Flagship e, per la prima volta nella storia di EMASOH, ha visto il passaggio a bordo del comando dell'operazione Agenor (CTF 474), per condurre operazioni marittime a livello tattico dal mare. Lo staff internazionale imbarcato (chiamato “Staff Afloat") è composto da militari provenienti dal Belgio, Danimarca, Francia, Grecia, Italia e Paesi Bassi e sarà supportato per talune attività da una quota parte dello staff che rimarrà a terra (denominato “Reach Back Staff") nella base navale di Al Salam Camp, composto da militari della Norvegia, Danimarca e Francia.

Il comandante dell'operazione, lo staff, il comandante dell'unità e l'equipaggio, in particolare in occasione delle varie soste previste presso le capitali di diversi Paesi del Golfo, si impegneranno anche a promuovere il dialogo e la cooperazione a livello trans-regionale a supporto della libertà di navigazione.

L'equipaggio, dunque, ha iniziato una splendida parentesi operativa, in cui impiega tutti i nuovi sistemi di bordo e la tecnologia ad essi strettamente connessa, dall'innovativo cockpit navale, al radar a facce fisse DBR, e in cui può addestrarsi anche con i nuovi impianti di artiglieria 76/62 sovraponte e mitragliere 25/80 a controllo remoto.

A simboleggiare l'ingresso in EMASOH dell'unità, sulle verdi acque del Golfo di Oman, illuminate dal sole al tramonto, la più evocativa e tradizionale delle cerimonie della Marina Militare: la cerimonia dell'Ammaina Bandiera Solenne sul ponte di volo.

La solennità del momento è stata un'importante occasione di aggregazione per il primo equipaggio di Nave Thaon di Revel e per lo staff internazionale imbarcato.

Il nome dell'ammiraglio, che campeggia sulle fiancate della nave, meritava di essere onorato in mare attraverso questa cerimonia che, nel solco delle più antiche tradizione marinare, rappresenta il continuo tra il nostro passato al quale ispirarci e la futura rotta da seguire.​

rheinmetal defence