Il 30° Gruppo Navale in Algeria prima del rientro in Italia

28/03/14

“Vi assicuro che, anche dopo la vostra partenza, l’ambasciata d’Italia a Rabat, il consolato generale a Casablanca e tutte le istituzioni italiane presenti in Marocco, continueranno a lavorare per tenere alta l’immagine che è stata data dell’Italia”.

Con queste parole, l’ambasciatore d’Italia in Marocco, Roberto Natali, accolto dal comandante del 30° Gruppo Navale, ammiraglio di divisione Paolo Treu, ha salutato gli equipaggi della Marina Militare in sosta dal 22 al 27 marzo a Casablanca.

Diplomazia navale, capacity building, mutuo addestramento e promozione delle eccellenze imprenditoriali italiane: queste le attività che hanno visto impegnati i quasi 1200 uomini e donne appartenenti agli equipaggi della portaerei Cavour, della rifornitrice di squadra Etna e della fregata Bergamini, in un fitto e corposo programma. Un’iniziativa, definita dallo stesso Ambasciatore, “dall’alto valore storico, culturale e nazionale” e che lo stesso ministro della difesa del Marocco, on. Abdellatif Loudiyi, giunto in visita a bordo della portaerei Cavour, ha avuto modo di apprezzare.

La campagna del 30° Gruppo Navale, “Il Sistema paese in movimento”, giungerà a conclusione a Civitavecchia il prossimo 08 aprile, dopo aver attraversato le acque del Golfo Arabico e dell’Oceano Indiano, e circumnavigato il continente africano.

La prossima ed ultima tappa sarà Algeri dove le unità faranno ingresso il prossimo 31 marzo.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence