Co.Ce.R.: la musica è cambiata, la pazienza è agli sgoccioli

03/06/14

I nostri Fucilieri sono stanchi: Per essere stati ignorati a lungo, per essere stati usati, per le promesse non mantenute, per le famiglie lontane, per una situazione che non trova sbocco.

Il collegamento video di ieri con l’India è stato eloquente e siamo convinti che più passerà il tempo e peggio sarà…

Il Co.Ce.R Marina per l’ennesima volta si fa portavoce del personale rappresentato chiedendo una risposta rapida e adeguata alla richieste di Salvatore e Massimiliano: tornare a casa con onore!!!

Come non tenere conto, inoltre, della solidarietà espressa ai nostri Fucilieri dagli italiani durante la cerimonia del 2 giugno, i fragorosi applausi e le manifestazioni di vicinanza a chi vestiva la divisa della Marina Militare, sono segnali che il Governo non può e non deve ignorare.

Il Presidente del Consiglio chiede continuamente a tutte le componenti del Paese senso di responsabilità, cambio di passo, consapevolezza della situazione, oggi il Co.Ce.R. Marina lo chiede a Lui.

Metta in campo concretamente il suo entusiasmo e la sua energia per portare a casa i nostri ragazzi.

FIRMATO Co.Ce.R. MARINA

rheinmetal defence