A Catania dimostrazione sulle tecniche di vestizione e svestizione in alto bio-contenimento

(di Marina Militare)
07/05/20

Il Presidio Ospedaliero Santissimo Salvatore di Paternò (CT) ha richiesto alla Stazione Elicotteri della Marina Militare (MARISTAELI) di Catania una dimostrazione per l'affinamento della gestione dei pazienti infetti dal virus COVID-19. Il team sanitario della MARISTAELI, infatti, è in possesso delle conoscenze necessarie all’impiego di dispositivi di protezione individuale (DPI) di protezione biologica per alto bio-contenimento, ed è stato in grado di fornire assistenza e consulenza per l’allestimento delle aree di triage e osservazione breve del presidio ospedaliero.

L’attività è stata coordinata dal direttore del servizio sanitario della base, il capitano di fregata Salvatore Mirabile e dalla direttrice sanitaria del presidio ospedaliero, la dottoressa Agata Santocito, con una serie di incontri dimostrativi riguardanti le procedure di vestizione e svestizione del personale sanitario e ausiliario dei reparti coinvolti nell’emergenza (Pronto Soccorso, Otorinolaringoiatria, Pneumologia ed Anestesia).

Il personale specializzato della Marina Militare ha, inoltre, condiviso le conoscenze sulle procedure per l’allestimento delle aree dedicate all’emergenza, nonché le tecniche di gestione del rischio biologico e di igienizzazione del personale, dopo la svestizione. Il Team di bio-contenimento della Stazione Elicotteri di Catania è nato nel 2013 per dotare la Marina Militare della capacità di trasporto d’emergenza di pazienti potenzialmente infettivi da unità navali nel Mediterraneo centrale.

La Stazione Elicotteri gestisce in collaborazione con il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, due barelle bio-contenitive eli-trasportarbili di tipo ISOARK N36-4 e una camera di bio-contenimento fissa. Tali assetti contribuiscono a fare dell’Aeroporto di Catania uno dei tre entry point nazionali per pazienti altamente infettivi avio-trasportati, assieme agli aeroporti di Pratica di Mare (RM) e Malpensa (MI).