Antipirateria: il Mimbelli e la sudcoreana Munmu the Great

05/08/14

Continua l’impegno di nave Francesco Mimbelli nell’operazione NATO Ocean Shield, per il contrasto alla pirateria nel Golfo di Aden ed in Oceano Indiano, all’interno della Combined Task Force 508 (CTF 508).

Dopo l’intensa e prolungata attività di cooperazione in mare, l’equipaggio del cacciatorpediniere italiano ha incontrato, durante la recente sosta operativa nel porto commerciale di Salalah (Oman), l’equipaggio della fregata della repubblica sudcoreana Munmu the great - attualmente sede di comando della Multinational Combined Task Force 151 (CTF 151). Infatti, l’unità sudcoreana è anch’essa impegnata da mesi nella delicata attività di contrasto alla pirateria e scorta del naviglio mercantile nel Golfo di Aden, allo scopo di permettere il libero e sicuro transito delle merci da e verso Oriente.

Il comandante del Mimbelli, capitano di vascello Davide Berna, accompagnato da alcuni ufficiali di bordo, ha visitato la nuova unità della repubblica orientale, e ha incontrato il commodoro (corrispondente al nostro grado di contrammiraglio) Cho Young Joo, comandante della Task Force 151, uno dei tre principali attori nella lotta alla pirateria in Oceano Indiano (area strategica per il progresso dell’intera comunità internazionale), insieme al comandante della Task Force 508 per l’operazione NATO Ocean Shield, e al comandante della Task Force 465 per l’operazione Atalanta sotto egida dell’Unione Europea.

L’evento si è concluso con la visita a bordo di nave Mimbelli da parte del comandante del Munmu the Great, capitano di vascello Kim Jeong Hyun, accompagnato da alcuni ufficiali del suo staff.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence