Antipirateria, dopo 7 mesi nave Mimbelli fa rotta verso casa

13/08/14

Dopo una breve sosta tecnico-operativa, nave Mimbelli ha lasciato il porto di Gedda, città saudita del Mar Rosso. Durante la sosta l’equipaggio, di ritorno dall'attività operativa di contrasto alla pirateria nel Golfo di Aden ed in Oceano Indiano, ha ricevuto a bordo la visita del vice console generale d’Italia a Gedda, Giovanni Nocera.

Il comandante del Mimbelli, capitano di vascello Davide Berna, durante la permanenza ha incontrato le principali autorità militari e civili locali, tra cui il comandante della flotta occidentale saudita, ammiraglio Saeed Al-Zhrni, il vice comandante della guardia costiera, colonnello Fawaz Al-Maghamsi e il direttore del porto islamico di Gedda, capitano Saher Talawi (nella foto).

Non è mancata l’occasione di ricevere a bordo la visita di una piccola parte della comunità italiana residente a Gedda, e di alcuni responsabili del settore commerciale delle unità della Linea Messina e del comandante della Jolly Nero, che normalmente navigano nelle calde ed insidiose acque del Golfo di Aden e del bacino somalo.

Conclusa l’ultima tappa nella penisola araba, nave Mimbelli fa ora rotta verso nord e si prepara a transitare nuovamente il canale di Suez, per fare ritorno in Italia dopo aver trascorso sette mesi al servizio della comunità internazionale per la lotta contro la pirateria nell'operazione NATO Ocean Shield.

Fonte: Marina Militare

rheinmetal defence