166 neo marinai hanno giurato fedeltà alla Repubblica Italiana

(di Marina Militare)
21/12/21

Venerdì 17 dicembre, sotto la scritta Patria e Onore che campeggia da sempre nella Piazza D’Armi della Scuola Sottufficiali della Marina Militare di Taranto, alla presenza del comandante contrammiraglio Andrea Petroni, hanno giurato fedeltà alla Repubblica Italiana 166 VFP1 Volontari in Ferma Prefissata annuale, tra i quali 52 donne.

Già dalla prossima settimana, la maggior parte di loro opereranno a bordo delle unità della squadra navale, una piccola aliquota permarrà presso l’Istituto di Formazione per completare un breve percorso di qualificazione che li porterà ad acquisire la categoria "Maestro di Cucina e Mensa" e le relative competenze.

Alla presenza di un ristretto numero di genitori e parenti dei giurandi intervenuti nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19, l’ammiraglio Comandante, in un passaggio della sua allocuzione, facendo riferimento alla notte tra il 18 ed il 19 dicembre di 80 anni fa passata alla storia come l’Impresa di Alessandria, ha voluto rimarcare ai giovani Marinai l’importanza dei Valori e delle Tradizioni della Forza Armata, valori che hanno permesso ad eroi, come il Comandante Duran De La Penne, di compiere un'impresa epica e una straordinaria vittoria nei confronti di quella che era, all'epoca, la maggiore marina del mondo, quella Britannica… e che consentì all'Italia di esercitare il potere marittimo nel mediterraneo.