Festa della Musica 2017: bande e fanfare protagoniste della musica in strada

(di Anita Fiaschetti)
21/06/17

La musica: è stata lei la protagonista di questo 21 giugno. Nel giorno più lungo dell’anno, solstizio d’estate, sono state oltre cento le città d’Italia a ospitare l’evento “Festa della Musica”, voluta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Bisogna però tornare in Francia a quel 21 giugno del 1982 quando, su iniziativa del Ministero della Cultura francese, in tutto il Paese musicisti dilettanti e professionisti invasero strade, cortili, piazze, giardini, stazioni e musei per suonare. La musica non più solo come pratica musicale visibile, ma autentico fenomeno sociale. Negli anni, diversi i Paesi e le città che hanno aderito all’iniziativa.

Oggi come trentacinque anni fa la musica è tornata nelle strade, proprio come il tema di questa edizione: “La strada suona”. Artisti e non solo. A esibirsi anche le Bande e le Fanfare dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare e dei Carabinieri. 25 i concerti, 14 le città aderenti tra cui Roma, Milano, Bari, Palermo, Napoli, Pisa, Arezzo, Messina, Udine, Gorizia, Livorno, Taranto, Trapani e La Spezia.

Proprio in strada, precisamente in Piazza Gae Aulenti a Milano, si è esibita la Fanfara del Comando 1ª Regione Aerea dell’Aeronautica Militare. Uno spettacolo in uno dei posti più suggestivi della città meneghina, dove l’architettura contemporanea sposa lo spazio e dove le note musicali dei brani eseguiti hanno accompagnato per molti la fine di una giornata lavorativa. Cultura e partecipazione. Armonia e universalità, come universale è stato il repertorio proposto dalla Fanfara diretta dal maestro 1° maresciallo luogotenente orchestrale Antonio Macciomei: dalla musica classica all’omaggio al maestro Ennio Morricone, dal jazz alle migliori colonne sonore del cinema, passando per i grandi classici.

(foto dell'autore)

rheinmetal defence