Tornano in Italia le spoglie dell'aviere Giuseppe Esposito

29/11/14

Si è svolta lo scorso 24 novembre a Mussomeli, in provincia di Caltanissetta, la cerimonia religiosa per il rientro nella città natale delle spoglie dell’aviere della Regia Aeronautica Giuseppe Esposito, classe 1921, morto il 4 febbraio del 1942 in Libia, nel pieno della seconda guerra mondiale.

Alla cerimonia, che si è tenuta presso la chiesa di San Francesco d’Assisi in un clima di grande commozione, hanno preso parte autorità militari e civili locali e tutta la cittadinanza di Mussomeli, che insieme ai familiari del militare hanno potuto riabbracciare simbolicamente, dopo ben 72 anni, il proprio caro defunto.  

Una rappresentanza di personale dell’Aeronautica Militare ha preso parte alla celebrazione, a testimonianza di quel senso di vicinanza ai caduti e alle loro famiglie, valore di cui le forze armate si sentono custodi. I familiari si sono detti orgogliosi per il loro compianto Giuseppe, che ha immolato la propria giovane vita per quegli ideali di libertà, di democrazia e di Patria in cui tanto credeva.

Le spoglie mortali di Esposito, inizialmente deposte presso il Sacrario militare dei Caduti di Tripoli, erano state trasferite nel Sacrario militare dei Caduti d’Oltremare a Bari durante la prima crisi libica.

Fonte: 37° Stormo - Trapani - cap. Cristian Angelillo

rheinmetal defence